Informativa sulla privacy di Windows Internet Explorer 9

Ultimo aggiornamento: luglio 2014

Microsoft è da sempre impegnata a tutelare la privacy degli utenti fornendo loro, al contempo, prodotti che garantiscano prestazioni, potenza e comodità per l'utilizzo del computer. Nella presente informativa sulla privacy di Internet Explorer 9 ("Internet Explorer"), incentrata sulle funzionalità che comunicano con Internet, viene spiegato in che modo queste funzionalità raccolgono i dati degli utenti e in che modo tali dati vengono utilizzati. Non si applica ad altri siti, prodotti o servizi Microsoft online o offline.

Internet Explorer include alcune funzionalità che potrebbero compromettere o, al contrario, contribuire a proteggere la privacy degli utenti. Nelle sezioni seguenti vengono descritte alcune di queste funzionalità.

Nozioni di base su Internet

Internet Explorer è progettato per semplificare agli utenti l'esplorazione e l'interazione con siti Web nella rete Intranet o in Internet. Ogni volta che si utilizza Internet o un software con funzionalità che sfruttano Internet, vengono inviate informazioni relative al computer in uso ("informazioni standard sul computer") ai siti Web visitati e ai servizi online utilizzati. Le informazioni standard sul computer includono l'indirizzo IP del computer, il tipo e la lingua del browser, gli orari di accesso e gli indirizzi dei siti Web di riferimento. Queste informazioni potrebbero essere registrate nei server Web di tali siti. Le regole relative alla privacy dei siti Web visitati e dei servizi Web utilizzati stabiliscono quali informazioni vengono registrate e in che modo vengono utilizzate.

Funzionalità di esplorazione del Web con archiviazione dei dati

ActiveX Filtering

I controlli ActiveX sono componenti software che completano il funzionamento del browser. Ad esempio, alcuni controlli ActiveX consentono di riprodurre audio e video o di visualizzare immagini in una pagina Web. Questi controlli possono avere un impatto sulle prestazioni, la sicurezza e l'affidabilità di Internet Explorer. ActiveX Filtering consente di esplorare il Web mantenendo questi controlli disattivati. Quando si visualizza una pagina Web per la quale i controlli ActiveX sono stati esclusi dal filtro, alcuni contenuti della pagina potrebbero essere disabilitati.

Se si sceglie di attivare ActiveX Filtering, è possibile attivare di nuovo i controlli ActiveX per un determinato sito Web facendo clic sull'icona di ActiveX Filtering nella barra degli indirizzi. Quando si disattiva ActiveX Filtering in un sito Web, Internet Explorer archivia l'indirizzo del sito Web nel quale si è scelto di disabilitare ActiveX Filtering. È possibile eliminare questi dati in qualsiasi momento con Elimina cronologia esplorazioni.

Per attivare ActiveX Filtering

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su ActiveX Filtering.

Per disattivare ActiveX Filtering in uno specifico sito Web

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Filtro nella barra degli indirizzi e quindi fare clic su Disattiva ActiveX Filtering.

Per disattivare ActiveX Filtering in tutti i siti Web

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su ActiveX Filtering.

Registrazione compatibilità tra applicazioni

Questa funzionalità di Internet Explorer è progettata per aiutare gli sviluppatori e i professionisti IT a determinare la compatibilità dei propri siti Web con Internet Explorer. Quando si attiva questa funzionalità, Internet Explorer registra i punti dati relativi alle interazioni dell'utente con le pagine Web in un registro eventi, che può essere visualizzato con il Visualizzatore eventi di Windows. Questi eventi descrivono gli errori che potrebbero essersi verificati nel sito e possono includere informazioni su pagine Web e controlli specifici che hanno generato errori. Per impostazione predefinita, queste informazioni possono essere visualizzate da tutti gli utenti del computer, a meno che un amministratore non ne limiti l'accesso. Per ulteriori informazioni sui registri e l'utilizzo del Visualizzatore eventi di Windows, cercare "Visualizzatore eventi" nella Guida di Windows.

Completamento automatico

La funzionalità Completamento automatico di Internet Explorer consente di compilare i moduli Web e accedere ai siti Web visitati in passato più rapidamente. Completamento automatico raccoglie e memorizza nel Registro di sistema del computer i dati digitati dall'utente nelle caselle di testo dei moduli Web e nella barra degli indirizzi. Se si sceglie di utilizzare Completamento automatico per le password, queste verranno memorizzate nel computer in formato crittografato. Le informazioni di Completamento automatico non vengono condivise con altri account utente del computer.

La prima volta che si invia un modulo Web, verrà visualizzata una finestra di messaggio in cui viene chiesto se si desidera attivare la funzionalità Completamento automatico.

Per disattivare Completamento automatico

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Nella scheda Contenuto, nella sezione Completamento automatico, fare clic su Impostazioni.

    • Nella finestra di dialogo Impostazioni Completamento automatico deselezionare le caselle di controllo corrispondenti alle opzioni di Completamento automatico che non si desidera utilizzare e quindi fare clic su OK.

Per cancellare la cronologia di Completamento automatico

  1. Per cancellare la cronologia di Completamento automatico o degli indirizzi Web, fare clic sulla scheda Generale e quindi fare clic su Elimina in Cronologia esplorazioni.

  2. Nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni selezionare le caselle di controllo Dati dei moduli e Password, quindi fare clic su Elimina.

    Nota: per cancellare le registrazioni degli indirizzi Web, è necessario selezionare la casella di controllo Cronologia, che elimina anche la cronologia delle esplorazioni.

  3. Fare clic su OK.

Ripristino automatico a seguito dell'arresto anomalo del sistema

Durante l'esplorazione del Web, la funzionalità di ripristino automatico a seguito dell'arresto anomalo del sistema di Internet Explorer archivia le informazioni relative alla sessione di esplorazione nel disco rigido, nell'eventualità che si verifichi un arresto anomalo, un blocco o un altro tipo di arresto imprevisto. Se la sessione di esplorazione viene chiusa in modo imprevisto, Internet Explorer offre la possibilità di riprendere l'ultima sessione di esplorazione.

La funzionalità di ripristino automatico a seguito dell'arresto anomalo del sistema archivia le informazioni seguenti:

  • Indirizzo Web (URL) della pagina Web in ogni scheda

  • Cronologia di esplorazione di ogni scheda (ovvero, ogni sito visitato in una scheda nell'ordine in cui i siti sono stati visitati)

  • Disposizione e ordinamento delle schede

  • Dati digitati in moduli Web

Per disattivare la funzionalità di ripristino automatico a seguito dell'arresto anomalo del sistema

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Fare clic sulla scheda Avanzate.

  3. Nella sezione Esplorazione deselezionare la casella di controllo Abilita ripristino a seguito dell'arresto anomalo del sistema e quindi fare clic su OK.

Nota: la disattivazione della funzionalità di ripristino automatico a seguito dell'arresto anomalo del sistema non impedisce a Internet Explorer di salvare le informazioni relative alle schede, ma disabilita semplicemente il recupero delle schede o della sessione di esplorazione. Nessuna di queste informazioni viene inviata a Microsoft a meno che l'utente non decida di inviarle, ad esempio tramite una segnalazione errori.

Visualizzazione Compatibilità

Visualizzazione Compatibilità consente di migliorare l'aspetto di siti Web progettati per browser precedenti quando vengono visualizzati in Internet Explorer. Se si sceglie di visualizzare un sito Web in Visualizzazione Compatibilità, per comodità dell'utente questa scelta verrà ricordata in Internet Explorer e la funzionalità verrà utilizzata alla successiva visita del sito. È possibile cancellare il contenuto dell'elenco dei siti Web che si è scelto di visualizzare in Visualizzazione Compatibilità utilizzando la funzionalità Elimina cronologia esplorazioni in Internet Explorer o la finestra di dialogo Impostazioni Visualizzazione Compatibilità.

Per una migliore compatibilità dei siti Web, è possibile attivare gli aggiornamenti a Visualizzazione Compatibilità. Se si sceglie questa opzione, Internet Explorer scaricherà periodicamente un elenco aggiornato di impostazioni di Visualizzazione Compatibilità da Microsoft e verranno inviate le informazioni standard sul computer. È possibile disattivare gli aggiornamenti a Visualizzazione Compatibilità in qualsiasi momento.

Per disattivare gli aggiornamenti a Visualizzazione Compatibilità

  1. In Internet Explorer premere ALT, fare clic su Strumenti nella barra dei menu e quindi scegliere Impostazioni Visualizzazione Compatibilità.

  2. Deselezionare la casella di controllo Includi elenchi aggiornati siti Web da Microsoft.

Per utilizzare la funzionalità Elimina cronologia esplorazioni

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Elimina cronologia esplorazioni.

  2. Nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni selezionare le caselle di controllo relative alle voci che si desidera eliminare e quindi fare clic su Elimina.

Per visualizzare o modificare le impostazioni di Visualizzazione Compatibilità nel computer

  • In Internet Explorer premere ALT, fare clic su Strumenti nella barra dei menu e quindi scegliere Impostazioni Visualizzazione Compatibilità.

Controllo dei cookie

Che cos'è un cookie?

Un cookie è un file di testo di piccole dimensioni salvato nel disco rigido da un sito Web. I cookie vengono assegnati all'utente in maniera univoca e possono essere letti solo da un sito Web o un server Web del dominio che lo ha inviato. I cookie non possono essere utilizzati per eseguire programmi o inviare virus al computer dell'utente.

Un cookie viene spesso utilizzato per personalizzare la visita dell'utente a un sito Web o per consentirgli di risparmiare tempo. Ad esempio, per facilitare un acquisto il cookie potrebbe contenere informazioni sul carrello acquisti come la selezione corrente, oltre a informazioni di contatto quali il nome e l'indirizzo email dell'utente. Per consentire ai siti Web di tenere traccia dei singoli visitatori, i cookie contengono spesso un identificatore univoco. Spetta al sito Web che ha creato il cookie rivelare all'utente quali informazioni vengono memorizzate nel cookie e in che modo vengono utilizzate.

Blocco dei cookie

È possibile accettare o rifiutare i cookie. Se si decide di bloccare uno o più cookie, il siti Web che li utilizzano potrebbero non funzionare correttamente. Ad esempio, se si disattivano completamente i cookie, potrebbe risultare impossibile visualizzare alcuni siti Web o sfruttare le funzionalità di personalizzazione (ad esempio notiziari locali, informazioni meteo o quotazioni azionarie).

Se si decide di bloccare tutti i cookie, è possibile utilizzare Opzioni Internet in Internet Explorer per modificare le impostazioni del browser per i cookie.

Per bloccare tutti i cookie

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Opzioni Internet e quindi fare clic sulla scheda Privacy.

  2. Spostare il dispositivo di scorrimento verso l'alto su Blocca tutti i cookie. Con questa impostazione, i siti Web non saranno in grado di archiviare cookie nel computer.

Nota: il blocco di tutti i cookie potrebbe impedire l'accesso a numerosi siti Web. I due livelli di privacy successivi di Internet Explorer, ovvero Alta e Medio alta, potrebbero essere più adatti. È inoltre possibile bloccare un cookie per un sito specifico facendo clic sul pulsante Siti nella scheda Privacy. Vedere la Guida di Internet Explorer per ulteriori informazioni.

Rimozione dei cookie non recenti

I cookie precedentemente salvati nel disco rigido posso essere ancora letti, a meno che non li si rimuova.

Per rimuovere tutti i cookie esistenti

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Nella scheda Generale fare clic su Elimina in Cronologia esplorazioni.

  3. Facoltativo: selezionare Mantieni dati sui siti Web preferiti per impedire la rimozione dei cookie associati ai Preferiti salvati.

  4. Nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni selezionare la casella di controllo Cookie e quindi fare clic su Elimina.

  5. Fare clic su OK.

Cronologia

La cartella Cronologia di Internet Explorer contiene un elenco di collegamenti a siti Web e percorsi della shell di Windows (ovvero unità e cartelle) visitati di recente.

Per disattivare il salvataggio della cronologia

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. In Cronologia esplorazioni fare clic su Impostazioni. Nella finestra di dialogo Impostazioni file temporanei Internet e cronologia impostare su 0 il numero di giorni di conservazione delle pagine nella cronologia.

Nota: per disattivare temporaneamente la cronologia, è possibile utilizzare InPrivate Browsing. A tale scopo, fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere InPrivate Browsing nel menu Sicurezza.

Gestione componenti aggiuntivi

Gestione componenti aggiuntivi in Internet Explorer consente di visualizzare, abilitare e disabilitare l'elenco dei componenti aggiuntivi che possono essere caricati da Internet Explorer. I componenti aggiuntivi che è possibile gestire includono oggetti browser helper, controlli ActiveX, estensioni della barra degli strumenti, barre di Explorer, estensioni del browser, provider di ricerca, acceleratori e impostazioni di Protezione da monitoraggio.

Alcuni componenti aggiuntivi potrebbero raccogliere informazioni dal computer dell'utente o influire in altro modo sulla privacy. Se si utilizza un componente aggiuntivo fornito da una società diversa da Microsoft, l'utilizzo delle informazioni raccolte sarà soggetto all'informativa sulla privacy di tale società. Se si sceglie di disabilitare un componente aggiuntivo, potrebbe essere necessario riavviare Internet Explorer per rendere effettiva la modifica.

Per visualizzare o modificare i componenti aggiuntivi nel computer

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Gestione componenti aggiuntivi.

  2. In Mostra selezionare Tutti i componenti aggiuntivi e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per disabilitare un componente aggiuntivo, fare clic su di esso e quindi su Disabilita.

    • Per abilitare un componente aggiuntivo, fare clic su di esso e quindi su Attiva.

  3. Fare clic su Chiudi.

Nota: la disabilitazione di un componente aggiuntivo non lo rimuove dal computer. Impedisce semplicemente a Internet Explorer di eseguire il codice del componente aggiuntivo, ma non impedisce ad altri software di utilizzarlo. Gestione componenti aggiuntivi consente inoltre di eliminare alcuni componenti aggiuntivi dal computer.

Se un componente aggiuntivo viene disabilitato o eliminato, le pagine dei siti Web che dipendono da tale componente aggiuntivo potrebbero non funzionare nel modo previsto. Per ulteriori informazioni sui componenti aggiuntivi, fare clic sul collegamento "Ulteriori informazioni su estensioni e barre degli strumenti" in Gestione componenti aggiuntivi.

Controlli ActiveX non aggiornati

I controlli ActiveX sono piccole app che consentono ai siti Web di fornire contenuti quali video e giochi. Consentono inoltre di interagire con contenuti quali barre degli strumenti e stock ticker quando si esplora il Web. Tuttavia, poiché molti controlli ActiveX non si aggiornano automaticamente, con il rilascio di nuove versioni possono diventare obsoleti.

Quando Internet Explorer trova parti di pagine Web che caricano controlli ActiveX comuni non aggiornati, blocca le pagine e lo notifica all'utente. A tale scopo, Internet Explorer scaricherà periodicamente un elenco di controlli ActiveX non aggiornati da Microsoft e verranno inviate a Microsoft le informazioni standard sul PC. Per ulteriori informazioni, vedere Controlli ActiveX non aggiornati.

Blocco popup

La funzionalità Blocco popup di Internet Explorer consente di bloccare la visualizzazione della maggior parte delle finestre popup indesiderate senza bloccare quelle che si decide di aprire deliberatamente. Blocco popup è attivato per impostazione predefinita.

Per disattivare Blocco popup

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Opzioni Internet e quindi fare clic sulla scheda Privacy.

  2. In Blocco popup deselezionare la casella di controllo Attiva Blocco popup e quindi fare clic su OK.

Per accedere alle impostazioni di Blocco popup

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Opzioni Internet e quindi fare clic sulla scheda Privacy.

  2. In Blocco popup fare clic sul pulsante Impostazioni.

Si noti che non tutte le finestre popup possono essere bloccate con Blocco popup. Vedere la Guida di Internet Explorer per ulteriori informazioni su Blocco popup.

Funzionalità che consentono il controllo dei dati

Elimina cronologia esplorazioni

Con un solo clic, Elimina cronologia esplorazioni in Internet Explorer consente di cancellare le password di siti Web che si è richiesto di salvare con Internet Explorer, le voci nella cartella della cronologia di Internet Explorer, i dati di moduli Web, i file Internet temporanei, i cookie, l'ultimo gruppo di schede, nonché i file e le impostazioni archiviati da alcuni componenti aggiuntivi di Internet Explorer salvati nel computer. È inoltre possibile cancellare alcuni di questi elementi singolarmente, come illustrato nelle sezioni "Rimozione dei cookie non recenti" e "Completamento automatico" di questa informativa sulla privacy.

Per utilizzare la funzionalità Elimina cronologia esplorazioni

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Elimina cronologia esplorazioni.

  2. Facoltativo: selezionare la casella di controllo Mantieni dati sui siti Web preferiti per mantenere i dati associati ai Preferiti salvati.

  3. Nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni selezionare le caselle di controllo relative alle voci da eliminare (File temporanei Internet, Cookie, Cronologia, Dati dei moduli, Password, Dati di Protezione da monitoraggio) e quindi fare clic su Elimina.

InPrivate Browsing

InPrivate Browsing protegge la natura privata della cronologia delle esplorazioni nei computer condivisi, a casa, in un Internet café o in un chiosco multimediale pubblico. I dati di cronologia accumulati in una finestra di Internet Explorer che utilizza InPrivate Browsing durante l'esplorazione del Web, ad esempio file temporanei Internet, cronologia degli indirizzi Web o cookie, verranno rimossi alla chiusura della finestra. Ciò non riguarda la cronologia in altre finestre di Internet Explorer, che non utilizzano InPrivate Browsing.

L'esperienza di InPrivate Browsing impedisce l'archiviazione in locale nel computer degli elementi seguenti:

  • I nuovi cookie non vengono archiviati

  • Le nuove voci di cronologia non vengono registrate

  • I nuovi file temporanei Internet vengono eliminati dopo la chiusura della finestra di InPrivate Browsing

  • I dati dei moduli non vengono archiviati

  • Le password immesse non vengono archiviate

  • Gli indirizzi digitati nella barra degli indirizzi non vengono archiviati

  • Le query immesse nella casella di ricerca non vengono archiviate

InPrivate Browsing non è progettato per oscurare l'identità dell'utente al provider Internet o ai server Web su Internet. Non impedisce l'invio di dati come l'indirizzo IP dell'utente ai siti Web visitati.

Per attivare InPrivate Browsing

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su InPrivate Browsing.

  2. Per disattivare InPrivate Browsing, chiudere la finestra di InPrivate Browsing.

Protezione da monitoraggio

Quando si visita un sito Web, si condividono automaticamente informazioni con tale sito, ad esempio i cookie, l'indirizzo IP del computer e altre informazioni standard sul computer. Se il sito Web include contenuti forniti da un sito di terze parti, ad esempio una mappa, un annuncio pubblicitario o strumenti di misurazione Web quali Web beacon o script, alcune informazioni sull'utente potrebbero essere automaticamente inviate al provider di contenuti. Questo tipo di funzionamento può offrire diversi vantaggi. Consente di accedere facilmente a contenuti di terze parti. La presenza di annunci pubblicitari su un sito Web che si sta visitando può consentire l'accesso a contenuti di prima qualità senza alcun costo. Ciò potrebbe tuttavia avere un impatto sulla privacy dell'utente, in quanto i provider di contenuti hanno la possibilità di tenere traccia delle visite dell'utente a più siti Web. Protezione da monitoraggio aiuta a impedire ai siti Web visitati di inviare automaticamente i dettagli della visita ad altri provider di contenuti. Inoltre, quando è abilitato un elenco siti, personalizzato o meno, per protezione da monitoraggio, Internet Explorer invierà una preferenza o un segnale Do Not Track ai siti Web visitati. Invierà inoltre una preferenza Do Not Track ai siti Web di terze parti che forniscono contenuti ai siti Web visitati se tali siti di terze parti non sono stati bloccati dall'elenco siti per protezione da monitoraggio. In base alla relativa informativa sulla privacy, i siti Web potrebbero continuare a eseguire attività che l'utente potrebbe considerare come attività di monitoraggio anche se ha espresso questa preferenza.

Elenchi siti per protezione da monitoraggio

Gli elenchi siti per protezione da monitoraggio sono elenchi di esclusione di contenuti che potrebbero avere un impatto negativo sulla privacy. Quando si aggiunge un elenco siti per protezione da monitoraggio, Internet Explorer blocca i contenuti di terze parti, inclusi i cookie, proveniente dai siti elencati. Limitando le chiamate a questi siti Web, Internet Explorer limita le informazioni sull'utente che questi siti di terze parti possono raccogliere. Allo stesso tempo, gli elenchi siti per protezione da monitoraggio possono includere anche voci che consentono le chiamate a siti specifici. Questi siti, tuttavia, riceveranno la preferenza Do Not Track quando ci si connetterà ad essi e potrebbero non effettuare il monitoraggio dell'attività online dell'utente e non servire il contenuto in base a tale attività.

È possibile aggiungere un elenco siti per protezione da monitoraggio individuando un sito Web che ne offre uno e facendo clic su un collegamento o un pulsante nella pagina per aggiungerlo. Quando si aggiunge un elenco siti per protezione da monitoraggio, Internet Explorer scarica l'elenco e verifica periodicamente la presenza di aggiornamenti.

Per rimuovere o disabilitare un elenco siti per protezione da monitoraggio

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi Protezione da monitoraggio.

  2. Fare clic su un elenco e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per eliminare l'elenco, fare clic su Rimuovi.

    • Per disabilitare temporaneamente l'elenco, fare clic su Disabilita.

Elenco siti personalizzato per protezione da monitoraggio

È inoltre possibile utilizzare l'elenco siti personalizzato per protezione da monitoraggio, incluso in Internet Explorer. Questo elenco viene generato automaticamente in base ai dati dei siti visitati, inclusi i provider di contenuti di terze parti in tali siti. È possibile eliminare questi dati in qualsiasi momento nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni.

Per attivare l'elenco siti personalizzato per protezione da monitoraggio

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi Protezione da monitoraggio.

  2. Fare clic su Elenco personalizzato e quindi su Attiva.

Quando la funzionalità Protezione da monitoraggio è abilitata, alcuni contenuti dei siti Web visitati potrebbero essere filtrati e quindi non essere visualizzati. Quando il contenuto è filtrato, l'icona Protezione da monitoraggio viene visualizzata nella barra degli indirizzi. Se un sito Web non funziona correttamente con Protezione da monitoraggio abilitato, è possibile disattivarlo solo per quel sito facendo clic sull'icona Protezione da monitoraggio nella barra degli indirizzi.

Per eliminare i dati di Protezione da monitoraggio

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Elimina cronologia esplorazioni.

  2. Nella finestra di dialogo Elimina cronologia esplorazioni selezionare la casella di controllo relativa ai dati di InPrivate Browsing e quindi fare clic su Elimina.

Specifiche P3P in materia di privacy

Internet Explorer consente di visualizzare le specifiche P3P (standard Platform for Privacy Preferences) in materia di privacy e di confrontarle con le preferenze personali impostate per la privacy. Anche se un sito Web non implementa le specifiche P3P sulla privacy, potrebbe offrire un'informativa sulla privacy scritta che è possibile visualizzare.

Per visualizzare le specifiche P3P sulla privacy di un sito Web

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Informativa sulla privacy pagina Web.

  2. Fare doppio clic sul sito Web di cui si desidera visualizzare l'informativa sulla privacy.

Dopo aver consultato le specifiche P3P sulla privacy di un sito Web, è possibile specificare in che modo Internet Explorer dovrà gestire i cookie di tale sito. Se si desidera che sia Internet Explorer a determinare se consentire o meno al sito Web di salvare i cookie nel computer, confrontando l'informativa della privacy con le impostazioni personali per la privacy, selezionare Confronta l'informativa sulla privacy dei cookie con le impostazioni correnti. Se si desidera che Internet Explorer consenta sempre il salvataggio dei cookie di questo sito Web nel computer, selezionare Consenti sempre utilizzo dei cookie di questo sito. Se si desidera che Internet Explorer non consenta mai il salvataggio dei cookie di questo sito Web nel computer, selezionare Non consentire l'utilizzo dei cookie di questo sito.

Si noti che, sebbene Internet Explorer consenta di visualizzare le specifiche P3P sulla privacy di un sito Web, Internet Explorer non è in grado di verificare che il sito Web sia conforme alla propria informativa sulla privacy.

Funzionalità che consentono la connessione a servizi online

Acceleratori

Gli acceleratori consentono di utilizzare i provider di servizi Web in modo più semplice e rapido. È ad esempio possibile evidenziare una parola in un sito Web, fare clic con il pulsante destro del mouse e scegliere l'acceleratore "Cerca su Wikipedia" per ottenere una definizione della parola senza dover accedere a un altro sito Web.

Internet Explorer offre diversi acceleratori, ad esempio di ricerca, mapping, definizione e blog, che utilizzano i servizi Web Microsoft Windows Live. È possibile aggiungere e rimuovere acceleratori utilizzando Gestione componenti aggiuntivi. Quando si fa clic o si passa il mouse su un acceleratore, il titolo e l'indirizzo Web completo o URL della pagina Web corrente, insieme alle informazioni standard sul computer e ad eventuali altri contenuti selezionati, potrebbero essere inviati al provider di servizi. Se si utilizza un acceleratore fornito da Microsoft, le informazioni inviate sono soggette all'Informativa sulla privacy online Microsoft. Se si utilizza un acceleratore fornito da terze parti, l'utilizzo delle informazioni inviate sarà soggetto alla relativa informativa sulla privacy.

Ricerca dalla barra degli indirizzi

Se si immette testo nella barra degli indirizzi di Internet Explorer che non si risolve in un indirizzo Web valido oppure inizia con un punto interrogativo o con la parola "cerca", "trova" o "vai", Internet Explorer eseguirà il reindirizzamento al provider di ricerca predefinito per individuare il sito che si sta cercando. Per fornire questa funzionalità, Internet Explorer invia l'indirizzo Web non valido o la query di ricerca digitata al provider di ricerca predefinito, che restituisce al computer opzioni di indirizzi Web. È possibile che al provider di ricerca predefinito vengano inviate anche le informazioni standard sul computer. Se Bing è il provider di ricerca predefinito, le informazioni inviate sono soggette all'Informativa sulla privacy online Microsoft. Se come provider di ricerca predefinito si utilizza un provider di terze parti, le informazioni inviate al provider saranno soggette alla relativa informativa sulla privacy.

Per disattivare la ricerca automatica

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Fare clic sulla scheda Avanzate.

  3. Nella sezione Ricerca dalla barra degli indirizzi selezionare la casella di controllo Non effettuare la ricerca dalla barra degli indirizzi.

I suggerimenti per la ricerca nella barra degli indirizzi aiutano a limitare l'ambito della ricerca offrendo termini di ricerca suggeriti durante la digitazione. Se il provider di ricerca selezionato offre questa funzionalità, ogni lettera o carattere digitato nella barra degli indirizzi verrà inviato al provider di ricerca appena viene digitato, insieme alle informazioni standard sul computer. Se si utilizza un provider di ricerca Microsoft, le informazioni inviate sono soggette all'Informativa sulla privacy online Microsoft. Se si utilizza un provider di ricerca di terze parti, l'utilizzo delle informazioni inviate sarà soggetto all'informativa sulla privacy di tale provider.

Per attivare i suggerimenti per la ricerca

  1. Fare clic sulla freccia a destra della barra degli indirizzi.

  2. Fare clic su Attiva suggerimenti (invia le parole a provider di ricerca corrente durante la digitazione).

Per disattivare i suggerimenti per la ricerca

  1. Fare clic sulla freccia a destra della barra degli indirizzi.

  2. Fare clic su Disattiva suggerimenti.

Web Slice

Le Web Slice consentono di sottoscrivere e ricevere automaticamente aggiornamenti da pagine Web che cambiano frequentemente e di visualizzare gli aggiornamenti senza dover caricare l'intero sito Web. Ad esempio, è possibile sottoscrivere una Web Slice relativa al servizio meteorologico della propria città che viene aggiornata ad ogni variazione della temperatura. Quando si sottoscrive una Web Slice o un feed, vengono attivati gli aggiornamenti automatici di tutti i feed e le Web Slice. L'indirizzo IP del computer verrà inviato periodicamente al sito Web che fornisce la Web Slice o il feed per verificare la presenza di aggiornamenti, anche quando Internet Explorer non è in esecuzione.

Per rimuovere una Web Slice

  1. Nella barra Preferiti fare clic con il pulsante destro del mouse sulla Web Slice che si desidera rimuovere.

  2. Fare clic su Elimina.

  3. Fare clic su per confermare l'eliminazione.

Per disattivare gli aggiornamenti automatici per Web Slice e feed

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Fare clic sulla scheda Contenuto e quindi fare clic su Feed e Web Slice - Impostazioni.

  3. Deselezionare la casella di controllo Controlla automaticamente gli aggiornamenti per feed e Web Slice e quindi fare clic su OK.

Funzionalità che utilizzano servizi online Microsoft

Programma Analisi utilizzo software

Analisi utilizzo software raccoglie le informazioni di base sul computer e sull'utilizzo di Internet Explorer per contribuire a migliorare la qualità, l'affidabilità e le prestazioni dei prodotti software e dei servizi Microsoft. I rapporti di questa funzionalità includono generalmente informazioni sulla configurazione dell'hardware, un identificatore univoco generato da Analisi utilizzo software, dati relativi alle prestazioni e all'affidabilità (ad esempio la rapidità di risposta del software al clic su un pulsante) e l'uso del programma (ad esempio le funzionalità utilizzate più di frequente).

Microsoft utilizza i rapporti di Analisi utilizzo software per migliorare i propri prodotti software e servizi. L'identificatore univoco viene utilizzato per determinare quanto siano diffusi i commenti e i suggerimenti ricevuti da Microsoft e come classificarli in ordine di priorità. Ad esempio, tramite l'identificatore univoco Microsoft è in grado di distinguere un cliente che riscontra un problema centinaia di volte da altri clienti che riscontrano lo stesso problema una sola volta. Microsoft non utilizza le informazioni raccolte da Analisi utilizzo software per identificare, contattare o inviare pubblicità all'utente.

In Windows XP e Windows Server 2003 è possibile scegliere se partecipare o meno al programma Analisi utilizzo software al momento dell'installazione di Internet Explorer. In Windows Vista e nelle versioni successive del sistema operativo, verrà utilizzata la preferenza impostata per la partecipazione al programma Analisi utilizzo software di Windows.

Per ulteriori informazioni, vedere le domande frequenti nella pagina Web Programma Analisi utilizzo software Microsoft.

Servizi di posizione

I servizi di posizione di Internet Explorer consentono ai siti Web di richiedere la posizione fisica dell'utente allo scopo di migliorare i propri servizi. Ad esempio, un sito Web di mappe può richiedere la posizione fisica dell'utente per centrare la mappa in base a tale posizione.

Quando si visita un sito Web che utilizza i servizi di posizione, è possibile scegliere se consentire o meno al sito di accedere alle informazioni sulla propria posizione. Se si sceglie di consentire l'accesso a un sito Web, Internet Explorer contatterà un servizio di posizione Microsoft per tentare di determinare la posizione fisica del computer. Questo servizio utilizza l'indirizzo IP del computer e i dati recuperati da punti di accesso Wi‑Fi nelle vicinanze, se disponibili.

In base alle informazioni ricevute, il servizio di posizione Microsoft determinerà la posizione approssimativa del computer e la fornirà al sito Web che ne ha fatto richiesta. Le informazioni sulla posizione fornite includono la latitudine e la longitudine del computer. Non vengono fornite al sito Web informazioni sui ripetitori di segnale o i punti di accesso Wi‑Fi disponibili né su alcun identificatore univoco del computer.

Se si sceglie di non consentire a un sito Web di accedere alla propria posizione fisica, non verrà inviata alcuna informazione sulla posizione al sito Web né al servizio di posizione Microsoft. Se si sceglie di consentire a una pagina Web di accedere alle informazioni sulla propria posizione fisica una sola volta, il sito Web avrà accesso a tali informazioni soltanto finché l'utente visualizza la pagina Web. Se si sceglie di consentire sempre a un sito Web di accedere alle informazioni sulla propria posizione fisica, ogni volta che si visita una pagina qualsiasi di tale sito, questo potrà richiedere informazioni sulla posizione fisica. L'utilizzo delle informazioni sulla posizione da parte del sito Web sarà soggetto all'informativa sulla privacy del sito.

Per attivare i servizi di posizione

  • Quando si riceve una richiesta di posizione da un sito Web, eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per fornire la posizione solo una volta, fare clic su Consenti una volta.

    • Per fornire la posizione ogni volta che si visita il sito, fare clic su Opzioni per il sito e quindi su Consenti sempre.

Per disattivare i servizi di posizione

  1. Fare clic sul pulsante Strumenti e quindi scegliere Opzioni Internet.

  2. Fare clic sulla scheda Privacy e quindi selezionare Non consentire mai ai siti Web di richiedere la posizione dell'utente.

Commenti e suggerimenti

In caso di problemi con Internet Explorer, è possibile utilizzare lo strumento Commenti e suggerimenti per acquisire ulteriori informazioni che potrebbero aiutare Microsoft a individuare la causa del problema. Per avviare lo strumento Commenti e suggerimenti, fare clic sul pulsante Strumenti e quindi fare clic su Commenti e suggerimenti. È possibile generare un report con informazioni sulla configurazione del computer, sui programmi in esecuzione e con altri tipi di dati. Si può scegliere di registrare i passaggi per riprodurre il problema con l'utilità di registrazione apposita per acquisire catture di schermate del desktop e dei programmi in esecuzione, oltre ai dati di rete inviati e ricevuti ai/dai siti Web visitati. Questo report potrebbe contenere informazioni personali sensibili, come i dati digitati in moduli Web. Prima di inviare il report è possibile controllare tutti i dati che verranno inviati a Microsoft, quindi scegliere se inviare o meno il report.

Se si decide di inviare queste informazioni a Microsoft, esse verranno utilizzate esclusivamente per migliorare il software e i servizi Microsoft. Per ulteriori informazioni sulla privacy durante l'utilizzo di Microsoft Connect, leggere l'Informativa sulla privacy online Microsoft.

Filtro SmartScreen

Il filtro SmartScreen è progettato per avvisare l'utente relativamente a siti Web non sicuri che rappresentano siti Web attendibili (phishing) o contengono minacce per il computer. Se si sceglie di attivare il filtro SmartScreen, viene innanzitutto controllato l'indirizzo della pagina Web visitata rispetto a un elenco di indirizzi di pagine Web con traffico elevato archiviato nel computer che Microsoft ritiene legittime. Gli indirizzi non inclusi nell'elenco locale e gli indirizzi dei file scaricati vengono inviati a Microsoft e controllati rispetto a un elenco aggiornato frequentemente di pagine Web e download segnalati a Microsoft come non sicuri o sospetti. È inoltre possibile scegliere di utilizzare il filtro SmartScreenmanualmente per verificare singoli siti tramite Microsoft. Se si scarica o si esegue un programma da Internet, inoltre, SmartScreen controlla il programma rispetto a un elenco di programmi non sicuri noti e scaricati comunemente per proteggere l'utente dall'esecuzione di programmi non sicuri.

Quando si utilizza il filtro SmartScreen per controllare siti Web in modo automatico o manuale, l'indirizzo del sito Web visitato verrà inviato a Microsoft insieme alle informazioni standard sul computer e al numero di versione del filtro SmartScreen. Per agevolare la protezione della privacy dell'utente, le informazioni inviate a Microsoft sono crittografate. È possibile che vengano incluse informazioni associate all'indirizzo, ad esempio termini di ricerca o dati immessi nei moduli. Se ad esempio si è visitato il sito Web di ricerca Microsoft.com all'indirizzo http://search.microsoft.com e si è immesso "Seattle" come termine di ricerca, verrà inviato l'indirizzo completo http://search.microsoft.com/results.aspx?q=Seattle&qsc0=0&FORM=QBMH1&mkt=en-US. Le stringhe di indirizzi possono contenere involontariamente informazioni personali, ma queste, come le altre informazioni inviate, non vengono utilizzate per identificare, contattare o inviare pubblicità all'utente. Inoltre, Microsoft filtra le stringhe di indirizzi per tentare di rimuovere le informazioni personali, quando possibile. Quando si utilizza Internet Explorer per scaricare un programma, il filtro SmartScreen invia le informazioni indicate sopra unitamente a informazioni sul programma scaricato, ad esempio un identificatore di file (“hash”), i risultati dei programmi antivirus installati e le informazioni sul certificato digitale del programma, se disponibili.

Periodicamente, vengono inoltre inviate a Microsoft le informazioni sull'utilizzo del filtro SmartScreen, quali l'ora e il numero totale di siti Web visitati dall'invio di un indirizzo a Microsoft per l'analisi. Potrebbero essere anche inviate a Microsoft alcune informazioni sui file scaricati dal Web, ad esempio il nome e il percorso del file. Alcuni indirizzi di siti Web inviati a Microsoft potrebbero essere archiviati con informazioni aggiuntive, tra cui la versione del Web browser, la versione del sistema operativo, la versione del filtro SmartScreen, la lingua del browser, la pagina Web di riferimento e informazioni sull'abilitazione o meno di Visualizzazione Compatibilità per il sito Web. Viene anche inviato un identificatore univoco generato da Internet Explorer. L'identificatore univoco è un numero generato in modo casuale che non contiene informazioni personali e non viene utilizzato per identificare l'utente. Queste informazioni, oltre a quelle sopra descritte, vengono utilizzate esclusivamente per analizzare le prestazioni e migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi Microsoft.

Il filtro SmartScreen può essere attivato e disattivato dal menu Sicurezza di Internet Explorer. Ad esempio, per attivare il controllo automatico di tutti i siti Web:

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Attiva filtro SmartScreen.

Se si ritiene di avere individuato un sito Web non sicuro, è possibile segnalarlo a Microsoft facendo clic sul pulsante Strumenti, scegliendo Sicurezza e quindi Segnala sito Web come non sicuro. Quando si segnala un sito Web non sicuro, verranno inviate a Microsoft alcune informazioni, tra cui l'indirizzo del sito segnalato e le informazioni sull'utilizzo descritte precedentemente.

Siti suggeriti

La funzionalità Siti suggeriti è un'esperienza online che suggerisce all'utente siti Web, immagini o video a cui potrebbe essere interessato. Quando si attiva Siti suggeriti, la cronologia delle esplorazioni del Web viene periodicamente inviata a Microsoft, dove viene salvata e quindi confrontata con un elenco aggiornato di frequente di siti Web simili ai siti che l'utente visita spesso. Con Siti suggeriti viene attivato anche l'aggiornamento automatico in background di Web Slice e feed, che consente di ricevere suggerimenti aggiornati sia sulla pagina Siti suggeriti che sulla Web Slice Siti suggeriti.

È possibile sospendere o interrompere in qualsiasi momento l'invio della cronologia delle esplorazioni del Web a Microsoft mediante la funzionalità Siti suggeriti. È inoltre possibile eliminare in qualsiasi momento singole voci contenute nella cronologia delle esplorazioni. Le voci eliminate non verranno utilizzate per fornire suggerimenti di altri siti Web, anche se verranno conservate da Microsoft per un periodo di tempo per migliorare prodotti e servizi, tra cui anche questa funzionalità. Quando si utilizza InPrivate Browsing, a Microsoft non verrà inviata alcuna informazione sulle pagine Web visitate.

Quando la funzionalità Siti suggeriti è attivata, le informazioni sulle pagine Web visitate verranno inviate a Microsoft insieme alle informazioni standard sul computer. Tali informazioni includono gli indirizzi delle pagine Web visitate e informazioni sulle immagini e sui video presenti nella pagina. Per proteggere la privacy dell'utente, le informazioni inviate a Microsoft sono crittografate. È possibile che vengano incluse informazioni associate all'indirizzo Web, ad esempio termini di ricerca o dati immessi nei moduli. Se ad esempio si è visitato il sito Web di ricerca Microsoft.com all'indirizzo http://search.microsoft.com e si è immesso "Seattle" come termine di ricerca, verrà inviato l'indirizzo completo http://search.microsoft.com/results.aspx?q=Seattle&qsc0=0&FORM=QBMH1&mkt=en-US. Le stringhe di indirizzi possono contenere involontariamente informazioni personali, ma queste, come le altre informazioni inviate, non vengono utilizzate per identificare, contattare o inviare pubblicità all'utente. Inoltre, Microsoft filtra le stringhe di indirizzi per tentare di rimuovere le informazioni personali.

Vengono inviate a Microsoft anche le statistiche relative alle pagine Web visitate, ad esempio l'ora in cui le pagine Web sono state visitate, la pagina Web di riferimento e il modo in cui si è giunti a una determinata pagina (ad esempio, facendo clic su un collegamento o su uno dei Preferiti). Viene anche inviato un identificatore univoco generato da Internet Explorer. L'identificatore univoco è un numero generato in modo casuale che non contiene informazioni personali e non viene utilizzato per identificare l'utente. Se si elimina la cronologia delle esplorazioni oppure si disattiva e si riattiva Siti suggeriti, verrà creato un nuovo identificatore univoco. Gli identificatori univoci precedenti non vengono correlati a quelli nuovi. Queste informazioni, insieme agli indirizzi dei siti Web e alla cronologia passata, verranno utilizzate per personalizzare l'esperienza dell'utente e per migliorare la qualità dei prodotti e servizi Microsoft.

Per attivare Siti suggeriti

  1. In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Siti suggeriti.

  2. Fare clic su .

Per disattivare Siti suggeriti

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Siti suggeriti.

Nota: la disattivazione di Siti suggeriti non cancella la cronologia delle esplorazioni e non disattiva gli aggiornamenti automatici di feed e Web Slice.

Per eliminare la cronologia delle esplorazioni (disattivando o meno Siti suggeriti)

  • In Internet Explorer fare clic sul pulsante Strumenti, scegliere Sicurezza e quindi fare clic su Elimina cronologia esplorazioni.

Modalità di raccolta, utilizzo e archiviazione delle informazioni dell'utente

Raccolta ed utilizzo delle informazioni dell'utente

Le informazioni dell'utente raccolte verranno utilizzate da Microsoft e dalle consociate e filiali controllate per consentire l'utilizzo delle funzionalità e fornire il servizio o i servizi oppure gestire la transazione o le transazioni che l'utente ha richiesto o autorizzato. Tali informazioni potrebbero essere inoltre utilizzate per analizzare e migliorare i prodotti e i servizi Microsoft.

Al fine di offrire interazioni più coerenti e personalizzate con Microsoft, le informazioni raccolte attraverso un servizio Microsoft potrebbero essere combinate con informazioni ottenute attraverso altri servizi Microsoft. Potrebbe essere possibile anche l'integrazione delle informazioni raccolte con le informazioni ottenute da altre società. Microsoft potrà ad esempio ricorrere ai servizi di altre società per derivare un'area geografica generica in base all'indirizzo IP dell'utente, al fine di personalizzare determinati servizi a seconda della posizione.

Se non altrimenti specificato nella presente informativa, le informazioni fornite dall'utente non verranno rese disponibili a terzi senza l'esplicito consenso dell'utente stesso. In alcuni casi Microsoft si serve di altre società per erogare servizi limitati, ad esempio l'attività di risposta alle domande dei clienti relative ai prodotti o ai servizi oppure l'analisi statistica dei servizi offerti. Queste aziende collaboratrici avranno accesso esclusivamente ai dati necessari per la fornitura del servizio e ad esse non sarà consentito l'utilizzo di tali dati per altri scopi. Microsoft può accedere o divulgare le informazioni sull'utente, incluso il contenuto delle comunicazioni, allo scopo di (a) attenersi a disposizioni di legge o adempiere a richieste giuridiche o a quanto sancito nell'ambito di un'azione legale; (b) tutelare i diritti o la proprietà di Microsoft o dei suoi clienti, inclusa l'applicazione delle condizioni dei contratti di Microsoft o dei criteri che disciplinano l'utilizzo dei servizi o (c) proteggere la sicurezza personale dei dipendenti e dei clienti Microsoft o degli altri utenti, ritenendo in buona fede che l'accesso o la divulgazione sia necessaria a tale scopo.

Le informazioni raccolte da o inviate a Microsoft da Internet Explorer potrebbero essere archiviate ed elaborate negli Stati Uniti o in altri paesi in cui Microsoft o le sue consociate e affiliate o i suoi provider di servizi dispongono di sedi operative. Microsoft rispetta la convenzione Safe Harbor stabilita dal Ministero del Commercio degli Stati Uniti relativamente alla raccolta, all'utilizzo e alla conservazione di dati di utenti dei paesi dell'Unione europea, dello Spazio economico europeo e della Svizzera.

Sicurezza e archiviazione delle informazioni dell'utente

Microsoft si impegna a proteggere la sicurezza delle informazioni dell'utente. Le diverse tecnologie e procedure di sicurezza utilizzate consentono di impedire l'accesso, l'utilizzo o la divulgazione non autorizzata delle informazioni personali. Ad esempio, le informazioni personali fornite dall'utente vengono archiviate in computer con accesso limitato, situati in strutture controllate.

Modifiche all'Informativa sulla privacy

Microsoft può aggiornare occasionalmente la presente informativa sulla privacy. In questi casi verrà modificata la data indicata all'inizio dell'informativa sulla privacy, alla voce "Ultimo aggiornamento". È consigliabile consultare periodicamente l'informativa sulla privacy per mantenersi aggiornati sulle misure adottate da Microsoft per la sicurezza delle informazioni personali raccolte.

Ulteriori informazioni

In caso di domande relative alla presente informativa sulla privacy, contattare Microsoft facendo clic qui.

Internet Explorer Privacy, Microsoft Corporation, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052, USA

Queste informazioni sono risultate utili?
Grazie.
Vuoi aggiungere altro?
Grazie. I tuoi commenti ci aiutano a migliorare costantemente i nostri contenuti.
1200 400 Come possiamo aumentarne l'utilità? Inoltra Ignora Vuoi aggiungere altro? Inoltra No