Utilizzare al massimo una singola carica

Se si verificano spesso problemi di esaurimento della batteria in occasione di riunioni importanti o durante un lungo volo Anche in presenza dei notevoli progressi realizzati nella tecnologia delle batterie, il PC portatile non può durare più di tanto con una sola carica. L'aspetto importante consiste nel riuscire a sfruttare al massimo l'energia disponibile.

Molti utenti adottano già diverse misure per garantire che il PC portatile disponga sempre dell'alimentazione necessaria, come ad esempio, portando con sé una batteria in più o l'alimentatore per poter ricaricare il PC portatile nel caso sia disponibile una presa elettrica (consultare sempre le istruzioni del fabbricante per caricare al meglio la batteria).

Ma in mancanza di tali accorgimenti, si può ricorrere ad altri modi per cercare di prolungare il più possibile la durata della batteria.

Scegliere una combinazione per il risparmio di energia effettivamente efficace. Le combinazioni per il risparmio di energia sono gruppi di impostazioni del sistema e dell'hardware che controllano la modalità di risparmio di energia del PC portatile. Windows Vista prevede tre combinazioni predefinite:

  • Bilanciato: Offre le massime prestazioni quando serve, ma risparmia energia quando il computer è inattivo.

  • Risparmio di energia: la scelta migliore per prolungare la durata della batteria. Ma il rovescio della medaglia è un inevitabile rallentamento delle prestazioni.

  • Prestazioni elevate: Migliora le prestazioni del sistema a spese della durata della batteria.

Modificare la combinazione per il risparmio di energia

  1. Fare clic sull'icona del misuratore alimentazione che si trova nell'area di notifica sulla barra delle applicazioni di Windows.

  2. Selezionare una delle tre combinazioni predefinite: Bilanciato, Risparmio di energia o Prestazioni elevate.

È inoltre possibile creare combinazioni personalizzate. Per ulteriori informazioni, vedere Combinazioni per il risparmio di energia: domande frequenti.

Ridurre la luminosità dello schermo. Lo schermo utilizza più energia di qualsiasi altro componente hardware del computer, perfino più del disco rigido e della CPU (unità centrale di elaborazione). Alcuni PC portatili sono dotati di un pulsante speciale per regolare la luminosità dello schermo (vedere la documentazione fornita con il computer oppure visitare il sito Web del produttore). È spesso possibile anche regolare la luminosità dello schermo da Windows Mobility Center. Windows Mobility Center è disponibile in Windows Vista Home Basic, Windows Vista Home Premium, Windows Vista Enterprise, Windows Vista Business e Windows Vista Ultimate. Per ulteriori informazioni, cercare Windows Mobility Center” in Guida e supporto tecnico.

Ridurre il tempo di attesa per la disattivazione dello schermo. Quando il PC portatile non è utilizzato, anche se per periodi brevi, è possibile risparmiare energia impostando Windows in modo che disattivi automaticamente lo schermo dopo un periodo di inattività.

Per scegliere il tempo di attesa prima della disattivazione automatica dello schermo da parte di Windows

  1. Per aprire Opzioni risparmio energia, fare clic sul pulsante StartImmagine del pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, Sistema e manutenzione e quindi Opzioni risparmio energia.

  2. Nella pagina Selezionare una combinazione per il risparmio di energia, nel riquadro delle attività fare clic su Specifica impostazioni di disattivazione dello schermo.

  3. Nella pagina Modifica le impostazioni per la combinazione, accanto a Disattivazione schermo scegliere le impostazioni dello schermo e della sospensione che si desidera utilizzare quando il PC portatile è alimentato dalla batteria o da rete elettrica.

  4. Fare clic su Salva cambiamenti.

Disattivare o rimuovere dispositivi non utilizzati. Molti dispositivi USB utilizzano l'alimentazione anche se solo collegati. Se si utilizza un mouse USB, è possibile risparmiare energia scollegandolo e utilizzando in alternativa un touch pad o una penna del Tablet PC. Se si utilizza un'unità memoria flash USB, scollegarla quando non è in uso.

Disattivare le PC Card e i dispositivi wireless integrati. Anche questi dispositivi consumano energia. Se non sono necessari per il lavoro che si sta eseguendo, disattivarli.

In questo senso, il PC portatile è analogo a un'automobile e il misuratore alimentazione all'indicatore del carburante. La quantità di carburante consumata è direttamente proporzionale alla velocità di guida e al numero di chilometri percorsi. Analogamente, le operazioni eseguite sul PC portatile che richiedono livelli di energia elevati esauriranno più velocemente la batteria e il tempo di utilizzo del PC portatile si ridurrà drasticamente.

Quanto è accurato il misuratore alimentazione?

Il misuratore alimentazione non è del tutto accurato in ogni momento. Il livello di consumo energetico dei PC portatili varia costantemente a seconda dell'attività eseguita e del tempo impiegato per completarla, ad esempio la riproduzione di un DVD consuma più della lettura e della scrittura di messaggi di posta elettronica. Quindi, le indicazioni relative alla carica e al tempo stimato rimanenti visualizzate nel misuratore alimentazione possono risultare imprecise. Inoltre, a causa dell'invecchiamento delle batterie, una carica completa può essere inferiore al 100% e ovviamente le batterie più vecchie si esauriscono più velocemente di quelle nuove.

L'accuratezza delle informazioni segnalate dal misuratore alimentazione, ovvero la percentuale di carica completa rimanente e la quantità di tempo residua per l'utilizzo del PC portatile prima che sia necessario collegarlo alla rete elettrica o sostituire la batteria, dipende da diversi fattori. La maggior parte di questi fattori rientra nelle due categorie seguenti:

Il tipo di utilizzo del PC portatile. Poiché alcune attività esauriscono la batteria più velocemente di altre, l'alternanza di attività sensibilmente diverse in termini di requisiti di alimentazione modifica la frequenza di utilizzo dell'alimentazione a batteria da parte del PC portatile. Questo può modificare la quantità stimata di carica rimanente. Il tempo rimanente indicato dal misuratore alimentazione dipende dalle attività in esecuzione ed è probabile che cambi in base alle attività successive.

Hardware della batteria e circuiteria del sensore. Nella maggior parte dei PC portatili vengono utilizzate batterie al litio (Li-ion). Analogamente alla maggior parte delle batterie, la capacità delle batterie al litio si riduce gradualmente con l'età, indipendentemente dal numero di cariche effettuate. Nel tempo, la riduzione della capacità influisce in modo significativo sull'accuratezza del misuratore alimentazione.

Nota

  • Se si scarica e ricarica frequentemente una batteria al litio, la capacità di quest'ultima si riduce più rapidamente. L'indicazione in base alla quale è consigliabile scaricare e quindi caricare completamente una batteria si applica alle batterie al nickel cadmio (NiCd) e, in misura inferiore, a quelle al nickel ibride (NiMH). Le batterie al litio durano più a lungo se vengono caricate spesso, un po' alla volta, per mantenerle sempre ad almeno il 40% della capacità.

Altri fattori che influiscono sull'accuratezza delle informazioni del misuratore alimentazione sono la circuiteria che misura le variazioni di temperatura della batteria e il consumo di energia, nonché le equazioni utilizzate dalla circuiteria per stimare la quantità di carica e la durata rimanenti. Le batterie "intelligenti" più recenti sono provviste di circuiteria in grado di calcolare tali misurazioni e segnalare le informazioni al misuratore alimentazione. Le batterie meno recenti utilizzano invece circuiteria meno sofisticata e possono risultare meno accurate.

Se non è più possibile caricare la batteria del PC portatile o risulta necessario ricaricarla diverse volte al giorno, potrebbe essere opportuno sostituirla.

Questi suggerimenti consentono di ottimizzare l'utilizzo di una singola carica di batteria e di evitare i possibili inconvenienti derivanti dall'esaurimento totale della batteria.