Condividere file multimediali in rete utilizzando Windows Media Player

Se si dispone di Windows Media Player e di una rete privata è possibile trasmettere tutti i brani musicali, le immagini e i video preferiti in qualsiasi stanza della casa, anche in quelle dove non è disponibile un computer.

Vantaggi offerti dalla condivisione dei file multimediali

Al Catalogo multimediale di Windows Media Player vengono in genere aggiunti molti file musicali, video e immagini. È quindi possibile che talvolta si desideri effettuare una delle seguenti operazioni:

  • Riprodurre file su un altro computer in casa

  • Riprodurre file su un Xbox 360 o un altro lettore di file multimediali digitali collegato alla rete privata.

  • Consentire a una persona che accede al computer utilizzando il proprio account utente di riprodurre file presenti nel Catalogo multimediale di Windows Media Player.

La condivisione dei file multimediali consente di eseguire tutte queste operazioni sulla rete privata. Tuttavia, la condivisione dei file multimediali non consente di condividere i file al di fuori della propria rete. Ad esempio, non è possibile utilizzare la condivisione dei file multimediali per scaricare la musica da Internet o trasmettere in streaming video su un sito Web.

Requisiti per la condivisione di file multimediali

Rete wireless
Una rete domestica wireless

Per condividere file multimediali è necessario disporre dei seguenti componenti hardware e software:

  • Un rete privata wireless o cablata. Per i dettagli, vedere la sezione sui requisiti firewall e di rete più avanti in questo argomento.

  • Un lettore di file multimediali digitali in rete, talvolta denominato ricevitore multimediale digitale, o un altro computer che esegue questa versione di Windows Vista. I lettori di file multimediali digitali in rete sono dispositivi hardware connessi alla rete domestica cablata o wireless che consentono di esplorare e riprodurre i contenuti presenti nel Catalogo multimediale di Windows Media Player, anche se il computer è in un'altra stanza. Per un elenco di dispositivi compatibili, vedere Centro compatibilità Windows 7.

Requisiti firewall e di rete

La condivisione di file multimediali è supportata su reti private cablate e wireless (ad esempio, quelle domestiche), ma non su reti pubbliche (ad esempio, quelle disponibili in locali, aeroporti e biblioteche). Per i computer su una rete di dominio, ovvero il tipo di rete disponibile in alcune aziende, l'amministratore di rete può decidere se consentire l'utilizzo della funzionalità di condivisione di file multimediali.

I dispositivi devono appartenere alla stessa subnet del computer. Nella maggior parte delle reti domestiche è presente una sola subnet. Se però alla rete domestica sono collegati più router, è probabile che siano presenti più subnet. Se sono presenti più router e si riscontrano problemi di condivisione dei file multimediali con determinati dispositivi, provare a collegare tali dispositivi allo stesso router a cui è collegato il computer.

Per condividere file multimediali con altri dispositivi o riprodurre file multimediali presenti in altri cataloghi multimediali, è necessario aprire numerose porte firewall sul computer. Se si utilizza Windows Firewall, quando si attiva la condivisione dei file multimediali vengono automaticamente aperte le porte TCP (Transmission Control Protocol) e UDP (User Datagram Protocol) necessarie. Se si utilizza un firewall software o hardware diverso, potrebbe essere necessario aprire queste porte manualmente.

Nella tabella seguente sono elencate le porte firewall che è necessario aprire se si desidera condividere file multimediali con altri dispositivi.

Porta Protocollo Ambito
Porta

554

Protocollo

TCP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

1900

Protocollo

UDP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

2177

Protocollo

TCP, UDP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

2869

Protocollo

TCP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

5004-5005

Protocollo

UDP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

10243

Protocollo

TCP

Ambito

Solo subnet locale

Porta

10280-10284

Protocollo

UDP

Ambito

Solo subnet locale

Se la porta 554 è già in uso (ad esempio, è utilizzata da Media Center Extender), al suo posto è possibile utilizzare le porte 8554-8558. Se la porta 5004 o 5005 è gia in uso, al suo posto è possibile utilizzare le porte 50004-50013.

Nella tabella seguente sono elencate le porte firewall che è necessario aprire se si desidera riprodurre file multimediali presenti in altri cataloghi multimediali.

Porta Protocollo Ambito
Porta

7000-7007

Protocollo

UDP

Ambito

Tutte le subnet

Non sarà possibile utilizzare la funzionalità di condivisione file multimediali se sul computer è abilitata la sicurezza protocollo IP (IPsec). Generalmente, la funzionalità IPsec viene avviata automaticamente se il computer appartiene a una rete basata su dominio (il tipo di rete più spesso utilizzato da grandi aziende e organizzazioni).

Se si desidera utilizzare la funzionalità di condivisione file multimediali e il computer è configurato per l'avvio automatico di IPsec, aprire la cartella Strumenti di amministrazione nel Pannello di controllo (Per aprire Strumenti di amministrazione, fare clic sul pulsante StartImmagine del pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, Sistema e manutenzione e quindi Strumenti di amministrazione. Autorizzazioni di amministratore necessarie Se viene chiesto di specificare una password di amministratore o di confermare, digitare la password o confermare.). Quindi, aprire lo strumento Servizi, configurare Agente criteri IPSec per l'avvio manuale (invece che automatico) di IPsec e infine riavviare il computer.

Nota

  • Dal momento che l'avvio manuale di IPsec potrebbe non permettere al computer di connettersi ad altri computer sulla rete, una volta terminato l'utilizzo della funzionalità di condivisione file multimediali, reimpostare l'avvio automatico di IPsec e riavviare il computer.

Attivazione della condivisione

Per istruzioni su come attivare la condivisione, vedere Condividere file multimediali in Windows Media Player con altre persone o dispositivi.

Avvio della condivisione con altri dispositivi

Se la condivisione dei file multimediali è attivata e viene rilevato un nuovo dispositivo nella rete, viene richiesto di configurare la condivisione per tale dispositivo. Fare clic sul messaggio e quindi effettuare una delle seguenti operazioni nella finestra di dialogo visualizzata:

  • Per consentire al dispositivo di accedere ai tipi di file multimediali predefiniti nel Catalogo multimediale di Windows Media Player, fare clic su Consenti.

  • Per negare al dispositivo l'accesso a qualsiasi file multimediale nel Catalogo multimediale di Windows Media Player, fare clic su Nega.

  • Per scegliere quali tipi di file multimediali condividere con il dispositivo, fare clic su Personalizza condivisione.

File che è possibile condividere

È possibile condividere praticamente qualsiasi file multimediale digitale presente nel Catalogo multimediale di Windows Media Media Player, inclusi quelli protetti scaricati da negozi online. Per condividere un file contenuto nel Catalogo multimediale, è necessario che il file originale sia archiviato in una delle cartelle monitorate. Per impostazione predefinita, vengono automaticamente monitorate le cartelle dove la maggior parte degli utenti archivia in genere i file multimediali digitali, tra cui le cartelle Musica, Immagini e Video. Per informazioni sulle cartelle monitorate, vedere Aggiungere elementi al Catalogo multimediale di Windows Media Player.

Il tipo di file deve essere uno dei seguenti:

  • File musicali, ad esempio Audio Windows Media (estensione .wma), MP3 (estensione .mp3) e WAV (estensione .wav). Non è possibile condividere CD audio inseriti nel computer.

  • File video, ad esempio Video Windows Media (estensione .wmv), AVI (estensione .avi), MPEG-1 (estensione .mpeg e .mpg) e MPEG-2 (estensione .mpeg e .mpg). Non è possibile condividere dischi DVD-Video inseriti nel computer.

  • File di immagini, ad esempio JPEG (estensione .jpeg e .jpg) e PNG (estensione .png).

  • Playlist, ad esempio playlist di Windows Media (estensione .wpl) e MP3 (estensione .m3u).

A seconda della configurazione del computer, potrebbe essere possibile condividere altri tipi di file musicali, video e di immagini.

Il lettore di file multimediali digitali in rete potrebbe non supportare la riproduzione di tutti i tipi di file che è possibile condividere mediante Windows Media Player. Il dispositivo potrebbe, ad esempio, supportare la riproduzione di file audio, ma non di file video o di immagini. Il dispositivo potrebbe inoltre essere in grado di riprodurre brani acquistati da un negozio online, ma non brani noleggiati mediante un servizio in abbonamento.

Per ulteriori informazioni sulle differenze tra contenuto acquistato e in abbonamento, vedere DRM per Windows Media Player: domande frequenti. Per ulteriori informazioni sulle funzionalità del dispositivo, vedere la documentazione fornita con il dispositivo.

Per potere condividere file in una cartella monitorata presente su un altro computer (ad esempio, una cartella in una condivisione di rete), è necessario che alla cartella remota siano state assegnate le autorizzazioni di accesso Windows appropriate. Per ulteriori informazioni, leggere l'articolo Domande frequenti su Windows Media Player online.

Scelta degli elementi da condividere

Windows Media Player consente di scegliere i contenuti che si desidera condividere. Ad esempio, è possibile scegliere di non condividere brani musicali che contengono testi espliciti o immagini classificate con meno di 3 stelle. È inoltre possibile creare regole diverse per ogni computer o dispositivo a cui vengono trasmessi file. Per ulteriori informazioni, vedere la procedura relativa alla personalizzazione del contenuto condiviso in Modificare le impostazioni per la condivisione di file multimediali in Windows Media Player.

Implicazioni della condivisione sulla privacy e sulla protezione

Per informazioni su come mantenere la privacy e la protezione quando si condividono file multimediali, vedere Considerazioni sulla privacy e sulla protezione per la condivisione di file multimediali in Windows Media Player.