È possibile utilizzare Windows Media Player per riprodurre contenuto multimediale digitale eseguito come flusso da Internet. Per garantire al server Windows Media la possibilità di stabilire una connessione ottimale con il lettore a seconda dell'ambiente, Windows Media Player è configurato per ricevere automaticamente flussi dai protocolli di flusso seguenti: UDP (User Datagram Protocol), TCP (Transmission Control Protocol) e HTTP (Hypertext Transfer Protocol). Windows Media Player è inoltre in grado di ricevere un flusso multicast. UDP e TCP sono protocolli di rete di base utilizzati in combinazione con il protocollo RTSP (Real Time Streaming Protocol), che gestisce lo scambio di dati di alto livello.

Si noti che se si utilizza una rete pubblica, ad esempio in un locale pubblico o all'aeroporto, Windows Firewall potrebbe impedire a Windows Media Player di ricevere i flussi UDP e multicast. Per risolvere questo problema, aprire Windows Firewall, fare clic sulla scheda Eccezioni e quindi selezionare la casella di controllo Windows Media Player. Se questa impostazione non è disponibile, significa che potrebbe essere controllata dai Criteri di gruppo. Per ulteriori informazioni sui Criteri di gruppo, contattare l'amministratore di sistema. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di Windows Firewall, vedere Guida in linea e supporto tecnico di Windows.

Mostra tutto

Per modificare le impostazioni relative ai protocolli per Windows Media Player

  1. Fare clic sulla freccia sotto la scheda In esecuzione, quindi su Altre opzioni e infine sulla scheda Rete.

  2. Apportare le modifiche desiderate.

    Se si deseleziona la casella di controllo TCP o i flussi TCP vengono bloccati dal firewall e Windows Media Player è configurato per l'utilizzo del protocollo RTSP, il lettore tenterà di ricevere i flussi mediante il protocollo UDP. Se si deseleziona inoltre la casella di controllo UDP o i flussi che utilizzano questi protocolli vengono bloccati dal firewall e Windows Media Player è configurato per l'utilizzo del protocollo RTSP, il lettore tenterà di ricevere i flussi mediante il protocollo HTTP.

Per modificare le impostazioni del proxy per Windows Media Player

In caso di connessione a Internet tramite un server proxy, nei passaggi seguenti vengono illustrate le impostazioni relative al server proxy che è possibile configurare per ogni protocollo.

  1. Fare clic sulla freccia sotto la scheda In esecuzione, quindi su Altre opzioni e infine sulla scheda Rete.

  2. In Impostazioni proxy di flusso fare clic sul protocollo che si desidera configurare e quindi su Configura. Modificare una o più delle impostazioni seguenti:

    • Rileva automaticamente le impostazioni proxy. Selezionare questa opzione se si desidera che le impostazioni del proxy o le impostazioni di configurazione automatica vengano rilevate automaticamente da Windows Media Player.

    • Utilizza le impostazioni proxy del browser. Selezionare questa opzione, disponibile soltanto con il protocollo HTTP, se si desidera che in Windows Media Player vengano utilizzate le impostazioni del proxy del Web browser predefinito.

    • Non utilizzare un server proxy. Se si seleziona questa opzione, Windows Media Player non tenterà di comunicare con un server proxy al momento della connessione a Internet. Ciò significa in genere che Windows Media Player non riceverà contenuto di flusso da Internet.

    • Utilizza il seguente server proxy. È possibile specificare un server proxy da utilizzare immettendo il nome o l'indirizzo IP e il numero di porta del server proxy che si desidera utilizzare per la connessione a Internet. I numeri di porta predefiniti sono 80 (HTTP) e 554 (RTSP). Sono inoltre disponibili le opzioni seguenti:

      • È possibile ignorare il server proxy per gli indirizzi locali, se si desidera che Windows Media Player non utilizzi il server proxy per i flussi dalla rete Intranet. Poiché un server proxy funge da barriera di protezione tra la rete Intranet e Internet, per accedere a pagine Web tramite un server proxy potrebbe essere necessario ottenere autorizzazioni aggiuntive dall'amministratore di sistema.

      • È possibile specificare gli indirizzi per cui non si desidera utilizzare un server proxy. Per connettersi a un computer della rete Intranet, verificare di digitarne l'indirizzo nella casella. Per un computer denominato Marco1, ad esempio, digitare Marco1. È possibile utilizzare caratteri jolly per nomi di domini e host o indirizzi, ad esempio www.*.com; 128.*, 240.*, *gruppo.*, *x* e così via.