Indipendentemente dalla velocità della connessione Internet, a volte le attività online diventano estremamente lente. In questo articolo vengono descritti i problemi che possono verificarsi, le soluzioni che è possibile adottare e le procedure per ottimizzare la connessione Internet.

Windows fornisce uno strumento incorporato di risoluzione dei problemi che può individuare e risolvere automaticamente alcuni dei problemi di connessione più comuni.

  • Per aprire lo strumento di risoluzione dei problemi delle connessioni Internet, fare clic sul pulsante StartImmagine del pulsante Start e scegliere Pannello di controllo. Nella casella di ricerca digitare risoluzione dei problemi e quindi fare clic su Risoluzione dei problemi. Nella casella Rete e Internet fare clic su Connessione a Internet.

Il tipo di connessione in uso fa la differenza

Il tipo di connessione Internet in uso rappresenta il fattore più importante per determinare la velocità di connessione. I tre sistemi più diffusi per connettersi a Internet da casa sono la connessione remota, tramite DSL e via cavo. Se è possibile scegliere, la connessione via cavo è in genere la soluzione più veloce, ma sia le linee DSL che i servizi via cavo sono più veloci della connessione remota.

Numerosi provider Internet offrono anche un servizio a fibre ottiche (FiOS) che consente di collegarsi ad Internet usando la luce su una rete ottica. È comunque possibile continuare a connettere il computer attraverso dei cavi in rame. Il vantaggio offerto dal servizio FiOS è la velocità, che risulta notevolmente maggiore rispetto alle tradizionali connessioni attraverso cavi in rame. Alcuni provider Internet offrono più opzioni a seconda dell'area in cui ci si trova. È più probabile che per le aree più popolate sia disponibile il servizio FiOS. Per maggiori informazioni, rivolgersi alla propria compagnia telefonica o al proprio provider Internet.

Se si utilizza una connessione remota, è possibile ottimizzare la velocità di Internet in vari modi. Utilizzare innanzitutto il modem più veloce disponibile, in modo da inviare e ricevere le informazioni a una velocità di 56 kilobit al secondo (Kbps). Anche se non è possibile ottenere sempre la massima velocità (56 kilobit al secondo), con una buona linea telefonica ci si dovrebbe almeno avvicinare ai 45-50 Kbps.

In secondo luogo, verificare che la linea telefonica sia in buone condizioni. Se il cablaggio telefonico in casa o in ufficio è vecchio o danneggiato, è possibile che si verifichino interferenze o diafonie da altre linee telefoniche. Questi problemi rallentano la connessione Internet, in quanto il modem deve inviare più volte le stesse informazioni finché non vengono trasmesse senza interruzioni. Controllare i cavi telefonici per verificare che non siano danneggiati, sfilacciati o intrecciati ad altri cavi di alimentazione o telefonici. In caso di linee telefoniche disturbate, contattare il provider di servizi di telefonia per richiedere un controllo delle linee dentro e fuori casa e verificare che siano in buone condizioni.

Suggerimenti per gli utenti di reti wireless

Quando ci si connette a una rete wireless (Wi-Fi), la velocità della connessione Internet è influenzata dalla posizione del computer e dalla presenza o meno di altri dispositivi wireless nella stessa area. Le reti wireless operano a frequenze simili a quelle utilizzate da altri dispositivi, ad esempio forni a microonde o telefoni senza fili. L'utilizzo di un telefono senza fili a 2,4 gigahertz (GHz) in prossimità di un laptop wireless a 2,4 GHz può causare interferenze o bloccare completamente la connessione alla rete wireless. Se si desidera effettuare telefonate durante l'esplorazione del Web, utilizzare un telefono con fili oppure un telefono senza fili che operi a una frequenza diversa da quella della rete wireless.

La prossimità al punto di accesso o router wireless nonché la presenza di ostacoli fisici possono influire sulla qualità della connessione Internet. Per migliorare la velocità di connessione, avvicinarsi al punto di accesso e verificare che non vi siano ostacoli fisici tra il punto di accesso e il computer.

Il computer risente della presenza di: spyware, virus e altri programmi

Le condizioni del computer possono influire sulla connessione Internet. Spyware e virus possono senza dubbio causare problemi, ma tra i fattori che influiscono sulla velocità della connessione Internet vi sono anche la presenza di componenti aggiuntivi, la quantità di memoria disponibile nel computer, lo spazio e le condizioni del disco rigido e i programmi in esecuzione.

Spyware e virus sono due delle cause più frequenti della lentezza delle prestazioni di Internet. I programmi spyware possono rallentare il sistema interferendo con il browser e monopolizzando la connessione Internet. Controllano costantemente l'utilizzo di Internet e le pressioni sui tasti, aumentando i ritardi. Il problema si aggrava se sono in esecuzione più programmi spyware contemporaneamente. Se la situazione diventa seria, è possibile perdere completamente la connettività. Per recuperare le prestazioni di Internet, eseguire regolarmente un programma antispyware per eliminare tutti i tipi di spyware. Per ulteriori informazioni, vedere Rilevare spyware e altro software potenzialmente indesiderato.

Anche i virus informatici possono rallentare le prestazioni di Internet. Quando un virus infetta un computer, installa codice che tenterà di propagarsi, in genere inviando copie di se stesso tramite posta elettronica. Alcuni virus possono moltiplicarsi alla velocità di centinaia di messaggi di posta elettronica al minuto, riducendo la potenza di elaborazione e la larghezza di banda della connessione Internet disponibile per altre attività. In genere non vi sono indicazioni ovvie della presenza di virus in esecuzione, pertanto è preferibile eseguire continuamente il software antivirus. Per ulteriori informazioni sulla gestione dei virus, vedere Virus: domande frequenti.

Anche i componenti aggiuntivi del browser possono causare problemi di prestazioni. Si tratta di programmi, ad esempio componenti aggiuntivi multimediali, barre di ricerca o altri strumenti solitamente visualizzati sulla barra degli strumenti del browser. In genere arricchiscono l'esperienza di esplorazione offrendo la visualizzazione di elementi multimediali o documenti speciali. Alcuni componenti aggiuntivi possono tuttavia rallentare la connessione Internet. Se si sospetta che la lentezza delle prestazioni sia dovuta ai componenti aggiuntivi, provare ad avviare Internet Explorernella modalità Componenti aggiuntivi disabilitati. I componenti aggiuntivi vengono disattivati solo per la sessione corrente, ma se si riscontra un miglioramento delle prestazioni è possibile utilizzare Gestione componenti aggiuntivi per disattivarli in modo permanente. Per accedere a Gestione componenti aggiuntivi da Internet Explorer, fare clic sul pulsante Strumenti e quindi su Gestione componenti aggiuntivi. Per ulteriori informazioni, vedere In che modo i componenti aggiuntivi del browser influiscono sul computer?

Analogamente ad altre applicazioni, l'esecuzione efficiente di Internet Explorerrichiede una determinata quantità di potenza di elaborazione, memoria e spazio su disco. Ogni pagina Web visitata viene prima scaricata in memoria e quindi salvata in file temporanei sul disco. Un altro programma in esecuzione che utilizza una notevole quantità di memoria e potenza di elaborazione può competere con Internet Explorere causare rallentamenti. Se la connessione Internet risulta lenta e sono in esecuzione altri programmi, provare a chiuderli. Se si desidera eseguire diversi programmi contemporaneamente, è consigliabile aumentare la memoria disponibile sul computer. Una quantità di spazio insufficiente su disco può essere un'altra causa di problemi di prestazioni. È possibile aumentare lo spazio su disco eliminando i file temporanei di Internet Explorer. Per informazioni su come eliminare i file temporanei, vedere Eliminare la cronologia delle pagine Web.

Occasionalmente le impostazioni in Internet Explorervengono modificate e ciò può influire sul funzionamento di Internet Explorer. È possibile ripristinare le impostazioni predefinite di Internet Explorer. Per ulteriori informazioni, vedere Reimpostare Internet Explorer. La reimpostazione di Internet Explorerè un'operazione irreversibile, pertanto è consigliabile leggere l'elenco delle impostazioni coinvolte prima di eseguire l'operazione.

Fattori esterni che influiscono sulla velocità di connessione

Purtroppo alcuni eventi e condizioni non sono controllabili. Anche con una connessione veloce, fattori esterni come siti molto visitati o la diffusione di virus possono rallentare l'intero Web. I siti Web più famosi possono essere sovraccaricati dagli utenti. Ad esempio, quando in uno spot televisivo viene citato un sito Web molti utenti tentano di visitarlo contemporaneamente. Se il sito Web non è preparato per la gestione di tale traffico, è possibile che si verifichino dei ritardi.

Nei periodi di maggiore diffusione dei virus informatici anche Internet può subire rallentamenti. Molti virus si diffondono causando l'invio di centinaia di migliaia di copie di se stessi tramite i computer. Questo fenomeno può rallentare notevolmente Internet. Per informazioni sulle principali epidemie in corso, visitare il sito Web del fornitore del software antivirus oppure il sito Web relativo alla sicurezza a casa.

La congestione locale di Internet può inoltre comportare velocità di connessione più lente del normale. Questi rallentamenti si verificano quando molti utenti tentano di connettersi a Internet contemporaneamente, soprattutto durante le fasce orarie di picco, ad esempio al termine dell'orario scolastico quando gli studenti tornano a casa e si connettono al Web.

Nelle reti aziendali l'utilizzo generale dei server di rete e proxy può influire sulle prestazioni di Internet. Gli amministratori di rete controllano in genere l'utilizzo di Internet e tentano di evitare che gli utenti svolgano operazioni come il download di file di grandi dimensioni durante gli orari di punta. Se l'accesso a Internet risulta a volte lento, è consigliabile rivolgersi all'amministratore di rete.