Risolvere i problemi di sincronizzazione di OneDrive

Se usi OneDrive in Windows 8.1 o Windows RT 8.1 e si verificano problemi durante il caricamento o il download dei file, tenta di risolverli eseguendo i passaggi seguenti. Se usi l'app desktop OneDrive in Windows 8, Windows 7 o Windows Vista, vedi Problemi di sincronizzazione dell'app desktop OneDrive.

Nota

  • Se ricevi un messaggio che indica che è in corso il controllo di tutti i file per verificare che siano aggiornati nel PC e che l'operazione potrebbe richiedere alcuni minuti se i file sono numerosi, non devi eseguire alcuna operazione. OneDrive ha rilevato un potenziale problema e lo sta risolvendo automaticamente.

Mostra tutto

Ripeti il controllo delle modifiche in OneDrive

È possibile che si sia verificato un problema temporaneo e che OneDrive non abbia rilevato la modifica che hai apportato.

  • Nell'app OneDrive scorri rapidamente dal basso verso l'alto oppure fai clic con il pulsante destro dl mouse. Tocca o fai clic su Sincronizza.

    -oppure-

    In Esplora file tieni premuto oppure fai clic con il pulsante destro del mouse su OneDrive nel riquadro sinistro e quindi scegli Sincronizza.

Verifica di non avere sospeso la sincronizzazione

  1. Apri l'app OneDrive.

  2. Scorri rapidamente dal bordo destro dello schermo e quindi tocca Impostazioni.
    Se usi un mouse, posiziona il puntatore nell'angolo inferiore destro dello schermo, muovilo verso l'alto e quindi fai clic su Impostazioni.

  3. Tocca o fai clic su Opzioni e quindi attiva Sincronizza file.

Se usi una connessione Internet a consumo, verifica di aver consentito a OneDrive di usare la connessione

Se paghi il tuo provider di servizi Internet in base alla quantità di dati che usi, è possibile che tu abbia disattivato l'impostazione per il caricamento e il download dei file in presenza di una connessione a consumo.

  1. Scorri rapidamente dal bordo destro dello schermo, tocca Impostazioni e quindi Modifica impostazioni PC.
    Se usi un mouse, posiziona il puntatore nell'angolo inferiore destro dello schermo, muovilo verso l'alto, fai clic su Impostazioni e quindi su Modifica impostazioni PC.

  2. Tocca o fai clic su OneDrive.

  3. Tocca o fai clic su Connessioni a consumo e imposta le opzioni su Attivata.

Visualizza i dettagli sui problemi relativi al file, alla cartella o all'account che potrebbero aver impedito la sincronizzazione

  1. Apri l'app OneDrive toccando o facendo clic sul riquadro corrispondente della schermata Start.

  2. Controlla il messaggio eventualmente presente nella parte superiore dello schermo oppure nell'angolo superiore destro.

  3. Tocca o fai clic sul testo dell'errore o sul pulsante Visualizza dettagli.

  4. Verranno visualizzate altre informazioni sul problema e sui file il cui caricamento o download non è riuscito. Esegui tutti i passaggi indicati.

Nota

  • In Esplora file, i file la cui sincronizzazione è bloccata vengono visualizzati con un'icona a forma di doppia freccia che non sparisce. Tutti gli elementi per cui si è verificato un problema vengono visualizzati con un'icona di errore. Per visualizzare altre informazioni su un problema, tieni premuto oppure fai clic con il pulsante destro del mouse e quindi scegli Visualizza problemi sincronizzazione.

Verifica di aver installato tutti gli aggiornamenti disponibili per Windows

  1. Scorri rapidamente dal bordo destro dello schermo, tocca Impostazioni e quindi Modifica impostazioni PC.
    Se usi un mouse, posiziona il puntatore nell'angolo inferiore destro dello schermo, muovilo verso l'alto, fai clic su Impostazioni e quindi su Modifica impostazioni PC.
  2. Tocca o fai clic su Aggiorna e ripristina.

  3. Tocca o fai clic su Windows Update e quindi su Verifica adesso.

Se non riesci a verificare la presenza di aggiornamenti oppure a installarli, vedi Windows Update: domande frequenti.

Verifica che l'host del motore di sincronizzazione di OneDrive sia in esecuzione

  1. Scorri rapidamente dal bordo destro dello schermo e quindi tocca Cerca.
    Se usi un mouse, posiziona il puntatore nell'angolo inferiore destro dello schermo, muovilo verso l'alto e quindi fai clic su Cerca.

  2. Nella casella di ricerca immetti Gestione attività e quindi nei risultati tocca o fai clic su Gestione attività.

  3. Se nella parte superiore della finestra non sono presenti schede, tocca o fai clic su Altri dettagli.

  4. Nella scheda Processi in Processi in background verifica che sia presente OneDrive Sync Engine Host.

In caso contrario, esegui i passaggi seguenti:

  1. Apri Esplora file e tieni premuto oppure fai clic con il pulsante destro del mouse su OneDrive nel riquadro sinistro.

  2. Tocca o fai clic su Proprietà e quindi sulla scheda Sicurezza.

  3. Tocca o fai clic su Avanzate.

  4. Nella scheda Autorizzazioni verifica che siano presenti SYSTEM, Administrators e il tuo account Microsoft e che per ciascuno di essi il valore di Accesso sia impostato su Controllo completo.

  5. Se il tuo account Microsoft non è presente, tocca o fai clic su Aggiungi.

  6. Nella finestra Voci di autorizzazione per OneDrive tocca o fai clic su Seleziona un'entità.

  7. Immetti il tuo account Microsoft, quindi tocca o fai clic su OK. Il tuo account Microsoft verrà visualizzato accanto a Entità.

  8. Assicurati che l'opzione Tipo sia impostata su Consenti e l'opzione Si applica a sia impostata su La cartella selezionata, le sottocartelle e i file.

  9. In Autorizzazioni di base seleziona Controllo completo e quindi tocca o fai clic su OK.

  10. Nella finestra Impostazioni avanzate di sicurezza per OneDrive seleziona Sostituisci tutte le voci di autorizzazione degli oggetti figlio con voci di autorizzazione ereditabili derivate da questo oggetto, tocca o fai clic su Applica e quindi su OK. Il tuo account Microsoft verrà visualizzato nella scheda Sicurezza.

  11. Tocca o fai clic su OK e quindi riavvia il PC.

  12. Accedi di nuovo al PC, attendi alcuni minuti e quindi controlla se il processo OneDrive Sync Engine Host è in esecuzione.

Nota

Ti serve altro aiuto?