Mi permette?

Informazioni su Controllo account utente in Windows Vista

Di Charlene Shepard

Circa un anno fa usare il mio computer era diventato un incubo. Era improvvisamente diventato lento come una tartaruga. Il mio browser Web aveva delle barre degli strumenti che non mi ricordavo di aver installato e sembrava che alcuni programmi si avviassero automaticamente quando avviavo Windows. Mi venne il dubbio che potesse essere stato vittima di un virus o di qualche altro software dannoso. Provai ad utilizzare alcuni strumenti di pulizia, ma alla fine dovetti cedere: l'unica soluzione era riformattare il disco rigido e rinstallare Windows XP per rimuovere tutti quei software malefici.

Come ero arrivata a questo punto? Mi considero relativamente esperta per quanto riguarda i computer. Sono attenta quando si tratta di visitare i siti Web, scaricare gli allegati e installare i programmi. Ma quel software dannoso doveva essermi sfuggito, non so come, ma è successo.

Tu hai il controllo con Controllo account utente

Per fortuna, Windows Vista include una nuova funzionalità messa a punto proprio per evitare questo tipo di situazioni. Si chiama Controllo account utente. L'idea alla base di questa funzionalità è di informare l'utente sulle modifiche che verranno apportate al computer per poi lasciargli decidere se consentirle o meno. In questo modo, è possibile evitare che sul computer vengano installati software dannosi.

Controllo account utente regola il livello di autorizzazione dell'account utente. Quando si eseguono attività che possono essere effettuate da un utente standard, come leggere i messaggi di posta elettronica, ascoltare la musica o creare dei documenti, si dispone delle autorizzazioni di un utente standard—anche se l'accesso è avvenuto come amministratore. Quando si cerca di eseguire un'attività per la quale sono necessarie le autorizzazioni di un amministratore, come installare il softawre o modificare le impostazioni di sistema, interviene Controllo account utente. Se si concede l'autorizzazione, si ricevono temporaneamente i diritti di amministratore per completare l'attività e poi si torna allo status di utente standard. In questo modo, anche se si usa un account amministratore, non è possibile che delle modifiche vengano apportate al computer senza che l'utente ne venga informato. Le versioni precedenti di Windows non includevano questo ulteriore livello di protezione—chiunque accedesse come amministratore aveva tutte le autorizzazioni del livello amministratore.

L'interazione con Controllo account utente avviene tramite prompt. Quando si avvia un'azione per la quale sono necessarie le autorizzazioni di amministratore, la schermata diventa scura e compare un messaggio che chiede se si desidera continuare con l'azione oppure annullarla. Non si potranno eseguire altre operazioni sul computer fino a quando non si risponde alla domanda.

Il tipo di domanda dipende dal tipo di account utente utilizzato. Se si utilizza un account amministratore, saranno disponibili pulsanti quali Continua e Annulla. Ad esempio, se si desidera creare un altro account utente sul computer e l'accesso è avvenuto come amministratore, comparirà il seguente messaggio.

Immagine della finestra di Controllo account utente quando si accede come amministratore
L'amministratore deve fare clic su Continua per procedere

Tuttavia, se l'accesso è avvenuto come utente standard, comparirà il seguente messaggio.

Immagine della finestra di Controllo account utente quando si accede come utente standard
Per continuare, chiedere ad un amministratore sul computer di digitare una password

Invece di fare clic su Continua, si dovrà immettere la password dell'amministratore. Se non si conosce questa password, rivolgersi a qualcuno che dispone di un accont amministratore e chiedergli di immettere la sua password. Il nome utente dell'account amministratore compare nella finestra Controllo account utente. Generalmente la persona che ha configurato il computer è l'amministratore. Se sul computer sono presenti più account amministratore, è possibile sceglierne uno.

Mito vs realtà

Nei media è stato scritto molto su Controllo account utente. Potreste aver letto che avere queste finestre che si aprono improvvisamente e in qualsiasi momento è un vero fastidio, vi rallenta e in fondo non è qualcosa di cui avete veramente bisogno. È vero che Controllo account utente può essere un po' ostico all'inizio. Si tratta di lavorare in un modo completamente diverso e ci vuole un po' di buona volontà per abituarsi. Ma io l'ho utilizzato per mesi e non l'ho mai percepito come invasivo. Per quanto mi riguarda, sono ben felice di dover fare clic su qualche messaggio ogni tanto se questo significa che posso stare tranquilla che il mio computer non sarà vittima di software pericolosi!

E allora affrontiamo un paio di miti su Controllo account utente.

Mito: Ci sono finestre di dialogo che compaiono in continuazione.

Realtà: La frequenza dei messaggi dipende da quello che si sta facendo. Quando si configura il computer, è probabile che i messaggi di Controllo account utente siano piuttosto frequenti—soprattutto se si stanno installando numerosi programmi software o personalizzando le impostazioni in Windows Vista. Con il passare del tempo, poi, quando si passa all'utilizzo giornaliero del computer, il "livello di fastidio" si riduce notevolmente. È probabile che i messaggi verranno visualizzati solo quando si apportano modifiche che interessano tutti gli utenti come, ad esempio, quando si installa un programma o si modificano le impostazioni globali. Non tutti i prompt provengono da Controllo account utente. Altri programmi (Internet Explorer, per nominarne solo uno!) hanno delle funzionalità di protezione incorporate che visualizzano un messaggio quando si scaricano i file o si cerca di aprire un elemento in una pagina Web, se questo necessita di un programma esterno a quello utilizzato. Per vedere da dove proviene un messaggio, è sufficiente guardare il titolo della finestra. Se si tratta di Controllo account utente, il titolo della finestra riporterà "Controllo account utente".

Mito: Con Controllo account utente non si riesce più a controllare il proprio computer.

Realtà: Controllo account utente fa proprio il contrario! Infatti, informa l'utente di tutte le modifiche (incluse quelle che non sono state avviate dall'utente) al computer e gli permette di scegliere se consentirle o meno. Questo può rappresentare un leggero fastidio se si è scelto di apportare quella specifica modifica (ad esempio, l'installazione di un software) e si deve confermare la scelta, ma può essere anche un aiuto enorme per evitare che software pericoloso o dannoso cerchi di installarsi sul computer. In Windows Vista, l'amministratore sul computer dispone delle stesse autorizzazioni di cui disponeva in Windows XP: può installare i programmi e apportare modifiche al computer. L'unica differenza ora è che i programmi non possono prendere il controllo del computer senza l'autorizzazione dell'utente.

Mito: Controllo account utente mi rallenta.

Realtà: È vero che i prompt di Controllo account utente richiedono una operazione extra per alcune azioni. Ma un fastidio minimo come questo è ben poca cosa se consente di evitare in maniera più efficace l'installazione di software non desiderati sul computer. Pensate solo al tempo che sarebbe necessario per ripulire il computer dai programmi che potrebbero installarsi a vostra insaputa! O, peggio ancora, pensate al tempo e sopratutto ai dati persi in caso il vostro computer fosse vittima di un virus. Come utente standard, si può lavorare in maniera più efficiente in Windows Vista di quanto non si facesse in Windows XP perché non è necessario annullare l'accesso per poi accedere nuovamente come amministratore per eseguire operazioni per le quali è necessaria l'autorizzazione di amministratore; è sufficiente immettere un nome utente e una password nella finestra Controllo account utente e continuare a lavorare.

Mito: Controllo account utente distrugge il computer—i programmi non funzioneranno.

Realtà: I programmi nuovi o quelli che sono stati aggiornati per Windows Vista visualizzeranno il prompt di Controllo account utente quando viene avviata l'installazione. Alcuni programmi precedenti potrebbero non richiedere automaticamente l'autorizzazione. Sarà comunque possibile eseguire questi programmi facendo clic con il pulsante destro del mouse sul file di installazione e poi selezionando Esegui come amministratore. Se si sta cercando di eseguire un programma che non sembra funzionare, provare a procedere in questo modo.

Mito: Non ho bisogno di Controllo account utente; ho già dei software di protezione sul mio computer.

Realtà: L'utilizzo di un programma antivirus, di un firewall e di un software antimalware sono tutte operazioni essenziali per proteggere il computer e i dati in esso contenuti. Controllo account utente offre qualcosa in più rispetto a questi programmi: la protezione contro software dannosi o non desiderati e pericolosi. Quando utilizzavo Windows XP, sul computer avevo un programma antivirus e un software antispyware, ma venivo comunque colpita da quei terribili virus. Nessuno di questi programmi offre una sicurezza pari al 100% ed è per questo motivo che Controllo account utente visualizza un avviso ogni volta che un programma software viene installato sul computer.

Quando viene visualizzato il prompt?

Nell'interfaccia utente di Windows Vista, l'icona di uno scudo di protezione Immagine dell'icona Scudo di protezione compare accanto alle azioni per le quali è necessaria l'autorizzazione dell'amministratore. Tra queste azioni vi sono la creazione di account utente, l'inserimento di modifiche alle impostazioni Windows Firewall e l'installazione dei driver dei dispositivi. Al di fuori delle impostazioni che sono specifiche di Windows, verranno visualizzati dei prompt anche per le attività come l'installazione o l'esecuzione di software per cui è necessaria l'autorizzazione dell'amministratore.

Come si fa a sapere cosa fare?

Se si riceve un prompt di Controllo account utente e non si sta cercando di installare un programma software o di modificare un'impostazione contrassegnata dall'icona di uno scudo di protezione Immagine dell'icona Scudo di protezione, fare attenzione prima di continuare. Leggere con attenzione il messaggio e assicurarsi che il nome dell'azione o del programma da avviare sia quello desiderato.

Una cosa che si potrebbe notare è che vi sono diversi tipi di prompt. Le sezioni seguenti mostrano i diversi tipi di prompt e forniscono una guida per la risposta.

Mostra tutto

Per continuare è necessaria l'autorizzazione dell'utente

Un'impostazione o funzionalità che fa parte di Windows richiede l'autorizzazione per l'avvio. Se compare questo tipo di prompt, generalmente si può continuare. Se non si è certi, controllare il nome del programma o della funzione per decidere se si desidera effettivamente eseguirla. Per ulteriori informazioni sull'elemento, fare clic sul pulsante Dettagli.

Immagine della finestra di Controllo account utente con la vista Dettagli
Per ulteriori informazioni, fare clic sul pulsante Dettagli

Per continuare è necessaria l'autorizzazione dell'utente

Un programma che non fa parte di Windows richiede l'autorizzazione per l'avvio. Ha una firma digitale valida che consente di essere sicuri dell'autenticità del programma. Verificare che il programma sia quello che si desidera eseguire.

Immagine della finestra di Controllo account utente per un programma
Accertarsi che il programma sia quello che si desidera eseguire prima di fare clic su Continua

Tentativo da parte di un programma non identificato di accedere al computer

Un programma non identificato è privo di una firma digitale valida da parte dell'autore. Questo non indica necessariamente una situazione di pericolo, in quanto molti vecchi programmi legittimi sono privi di firma. Tuttavia, è consigliabile prestare particolare attenzione e consentire l'esecuzione del programma solo se proveniente da un'origine attendibile, come, ad esempio, un CD originale o un sito Web dell'autore. In caso di dubbi, cercare il nome del programma su Internet per stabilire se si tratta di un programma conosciuto o di un software dannoso. Per ulteriori informazioni sulle ricerche su Internet, vedere Suggerimenti per la ricerca in Internet.

Immagine della finestra di Controllo account utente per un programma sconosciuto
Cecare GetRichQuick.exe su Internet per verificare l'origine

Il programma è stato bloccato

Un amministratore del computer ha bloccato l'esecuzione del programma. Per eseguirlo, è necessario contattare l'amministratore e chiedergli di sbloccarlo. Generalmente, i programmi vengono bloccati perché non dispongono di certificati validi o si sa che provengono da una fonte non attendibile.

Immagine della finestra di Controllo account utente per un programma bloccato
Se un amministratore ha bloccato il programma, è probabile che sia meglio non eseguirlo

Non disattivarlo

Se la visualizzazione improvvisa dei messaggi di Controllo account utente risulta fastidiosa, si potrebbe essere tentati dall'idea di disattivare Controllo account utente. La scelta spetta solo a voi, ma io ve la sconsiglio. Infatti, disattivando Controllo account utente si ridurranno alcune delle frustrazioni iniziali, ma si rischia di aprire un vaso di Pandora, perché si lascia consapevolmente il computer in balia di numerosi potenziali rischi, soprattutto se si utilizza un account amministratore. Controllo account utente è attivato per impostazione predefinita in Windows Vista perché è questo il modo migliore per utilizzare il computer.

Tranquilli: Windows Vista vi tiene informati

Dopo aver utilizzato Windows Vista per un po', saprete indovinare quando potrebbe apparire un prompt di Controllo account utente e come comportarvi. Abituatevi a controllare il nome del programma o della funzione per decidere se volete effettivamente eseguirla. In finale, se non siete sicuri, fate clic su Annulla. È possibile tornare a ciò che si stava facendo dopo aver verificato che il programma andava effettivamente installato o eseguito. Controllo account utente non è perfetto, ma è un ottimo aiuto nel proteggere il computer da programmi non desiderati.

Informazioni sull'autore

Foto dell'opinionista Charlene Shepard

Charlene Shepard è una scrittrice che fa parte del team di assistenza ai clienti Windows in Microsoft, specializzata in funzionalità di rete e protezione Windows. In precedenza, ha lavorato come scrittrice, sviluppatrice e designer Web, nonché esperta di interfacce utente per la NASA e molte altre aziende software. Oltre alla scrittura, ama le immersioni e l'alta cucina.

Volete inviare un commento o una domanda a Charlene (in lingua inglese)? Fornite il vostro feedback rispondendo alla domanda Le informazioni in questo articolo sono risultate utili? (la casella dei commenti verrà visualizzata dopo aver fatto clic su uno dei pulsanti). Ricordatevi che Charlene leggerà sicuramente il vostro commento, ma non potrà rispondervi personalmente a causa dei numerosi feedback che riceve.