Ottimizzare Windows per migliorare le prestazioni



Non importa quanto un computer nuovo ti possa sembrare veloce o eccezionale: dopo un po' di tempo, risulterà sicuramente lento. Anche i PC più moderni, acquistati solo un anno prima, non sembrano più così sfavillanti dopo che sono stati sovraccaricati con programmi, strumenti antispyware e antivirus e incredibili quantità di roba scaricata da Internet. Questo rallentamento potrebbe verificarsi gradualmente e quindi passare inosservato inizialmente, fino a quando un giorno, improvvisamente, mentre cerchi di aprire un file o un programma, inizierai a domandare "Che cosa è successo al mio povero PC?"

Qualunque sia la causa, sono disponibili diversi modi per velocizzare Windows e fare in modo che il PC funzioni meglio, anche senza dover aggiornare l'hardware. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come ottimizzare Windows Vista per velocizzarne le prestazioni.

Eliminare i programmi che non si utilizzano mai

Molti produttori di PC riempiono i computer nuovi di programmi che non hai richiesto e che non ti interessano. Tra questi, spesso, vi sono edizioni di prova e versioni in edizione limitata dei programmi. Il motivo? Presto detto: le società di software sperano che provando questi programmi li troverai utili e quindi alla fine acquisterai la versione completa o aggiornata. Se decidi che questi programmi non ti interessano, tenendoli sul computer rischi di rallentarlo perché occupi memoria, spazio su disco e CPU.

È consigliabile disinstallare tutti i programmi che non intendi utilizzare. Questo vale sia per i programmi installati dal produttore che per quelli che hai installato tu, ma che non desideri più utilizzare e soprattutto per i programmi di utilità messi a punto per aiutarti a gestire e ottimizzare l'hardware e il software del computer. I programmi di utilità, quali quelli per la ricerca dei virus, la pulizia del disco e la creazione di copie di backup, spesso vengono eseguiti automaticamente all'avvio, in background. Molti utenti non si accorgono nemmeno che siano in esecuzione.

Anche se il tuo PC è vecchio, potrebbe comunque contenere programmi installati dal produttore che tu non hai notato e che non ricordi più di possedere. Non è mai troppo tardi per eliminarli e liberare così preziose risorse di sistema. Magari hai pensato che un giorno quel software ti sarebbe potuto servire, ma alla fine non lo hai mai utilizzato. Disinstallalo e vedrai che il tuo PC diventerà più veloce.

Per le istruzioni, vedere Disinstallare o modificare un programma.

Limitare il numero di programmi che si caricano all'avvio

Molti programmi sono impostati perché si carichino automaticamente all'avvio di Windows. Spesso i produttori di software impostano questi programmi perché vengano eseguiti in background, in modo da venire immediatamente aperti quando fai clic sull'icona corrispondente. Questo è utile per i programmi che si utilizzano spesso, ma nel caso di programmi utilizzati raramente questa modalità di esecuzione comporta solo uno spreco di memoria e un rallentamento nel caricamento di Windows.

Decidi tu se vuoi che un programma venga caricato all'avvio.

Ma come capire quali programmi vengono caricati automaticamente all'avvio? A volte è evidente perché il programma aggiungere la sua icona nell'area di notifica sulla barra delle applicazioni, dove è possibile vederlo in esecuzione. Controlla se vi sono programmi di cui non desideri il caricamento automatico. Posiziona il mouse su ogni icona per visualizzare il nome del programma. Fai clic sul pulsante Mostra icone nascoste per evitare che qualche icona possa passare inosservata.

Immagine del pulsante Mostra icone nascoste
Pulsante Mostra icone nascoste nell'area di notifica

Anche dopo che hai controllato l'area di notifica, potrebbero esservi dei programmi che si caricano automaticamente all'avvio e che ti sono sfuggiti. Puoi individuarli e disabilitarli utilizzando Windows Defender.

Immagine della schermata Gestione software in Windows Defender
La schermata Gestione software in Windows Defender mostra quali programmi si avviano automaticamente quando si apre Windows

Se non sei sicuro se un programma si apre automaticamente all'avvio o meno, puoi provare a disabilitarlo, riavviare il computer e quindi usare il programma. Se vi sono dei problemi con il programma, puoi riabilitarlo perché si avvii automaticamente.

Per istruzioni su come utilizzare Windows Defender perché verifichi i programmi che si aprono automaticamente, vedere Interrompere l'esecuzione automatica di un programma all'avvio di Windows.

Nota

  • Alcuni utenti preferiscono scegliere quali programmi verranno caricati all'avvio usando lo strumento Configurazione di sistema. Per ulteriori informazioni, vedere Avviare Configurazione di sistema.

Deframmentare il disco rigido

La frammentazione comporta l'esecuzione di un numero maggiore di operazioni da parte del disco rigido che può ridurre la velocità del computer. Per riorganizzare i dati in modo da garantire un funzionamento più efficiente del disco rigido, utilizzare Utilità di deframmentazione dischi. Sebbene tale utilità venga eseguita in base a una pianificazione, è tuttavia possibile deframmentare il disco rigido manualmente.

Per ulteriori informazioni, vedere Deframmentare il disco rigido per migliorare le prestazioni.

Pulire il disco rigido

Se vuoi ridurre il numero di file non necessari presenti nel disco rigido per liberare spazio su disco e consentire al computer di funzionare più velocemente, utilizza Pulizia disco. Consente di rimuovere i file temporanei, di svuotare il Cestino e di rimuovere svariati file di sistema o altri elementi che non sono più necessari. Per le istruzioni dettagliate su come eseguire questa procedura, vedere Eliminare file tramite Pulizia disco.

Eseguire meno programmi contemporaneamente

A volte modificando il modo in cui si utilizza il computer, è possibile influire sulle prestazioni del PC. Chi vuole tenere otto programmi e una dozzina di finestre del browser aperti contemporaneamente e nel contempo inviare messaggi istantanei agli amici non deve stupirsi se il suo PC si blocca. Anche la scelta di tenere aperti numerosi messaggi di posta elettronica può occupare molta memoria.

Se ti sembra che il tuo PC sia più lento, domandati se hai davvero bisogno di tenere così tanti programmi e finestre aperti contemporaneamente. Cerca di trovare un modo migliore per ricordarti di rispondere ai messaggi di posta elettronica senza doverli tenere tutti aperti.

Disattivare gli effetti visivi

Se Windows è lento, è possibile velocizzarlo disattivando alcuni effetti visivi. Si tratta di scegliere tra "aspetto" e "prestazioni". Preferisci che Windows sia più veloce o più bello? Se il PC è sufficientemente veloce, non dovrai scegliere, ma se il computer riesce appena a supportare Windows Vista, può essere utile rinunciare a qualche "abbellimento".

È possibile scegliere quali effetti visivi disattivare, singolarmente, oppure lasciare che Windows ne scelga alcuni. Vi sono 20 effetti visivi che puoi controllare, come, ad esempio, l'aspetto trasparente, la modalità di apertura o chiusura dei menu, la visualizzazione o meno delle ombre.

Immagine della finestra di dialogo Opzioni prestazioni
La finestra di dialogo Opzioni prestazioni consente di attivare o disattivare fino a 20 effetti visivi

Per regolare tutti gli effetti visivi al fine di ottimizzare le prestazioni:

  1. Per aprire Strumenti e informazioni sulle prestazioni del sistema, fare clic sul pulsante StartImmagine del pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, Sistema e manutenzione e quindi Strumenti e informazioni sulle prestazioni del sistema.

  2. Fare clic su Regola gli effetti visivi. Autorizzazioni di amministratore necessarie Se viene chiesto di specificare una password di amministratore o di confermare, digitare la password o confermare.

  3. Fare clic sulla scheda Effetti visivi, quindi su Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori ed infine su OK. Per un'opzione meno drastica, selezionare Scelta automatica impostazioni migliori.

Riavviare regolarmente il computer

Questo suggerimento è particolarmente semplice. Riavvia il tuo PC almeno una volta alla settimana, soprattutto se lo usi spesso. Riavviando il PC, si libera memoria e si chiudono i processi ed i servizi inavvertitamente avviati.

Il riavvio chiude tutti i programmi software in esecuzione sul PC. Questo non vale solo i programmi che risultano in esecuzione sulla barra delle applicazioni, ma anche per dozzine di servizi che potrebbero essere stati avviati dai vari programmi e mai interrotti. Il riavvio può consentire di risolvere problemi di prestazioni quando è difficile individuare la causa del problema.

Se il numero di programmi, messaggi di posta elettronica e siti Web aperti ti fa pensare che riavviare il computer sia un fastidio, è probabile che tu debba riavviare il PC. Tanto maggiore è il numero di elementi aperti e il tempo in cui restano aperti, tanto maggiore sarà il rischio che il PC si blocchi ed esaurisca la memoria.

Aggiungere altra memoria

Questo non vuole essere un suggerimento teso all'acquisto di nuovi componenti hardware per velocizzare il computer. Nessuna discussione su come rendere Windows più veloce può però prescindere dalla possibilità di acquistare altra memoria per il PC.

Se il computer con Windows Vista sembra troppo lento, il problema probabilmente dipende dalla memoria insufficiente del PC. Il modo più sicuro per ovviare a questo problema è aggiungere altra memoria.

Windows Vista può essere eseguito su PC con 512 megabyte (MB) di RAM, ma funziona meglio con 1 gigabyte (GB). Per ottenere prestazioni ottimali, portare quel valore ad almeno 2 GB.

Se decidi di aprire il tuo PC per aggiungere più memoria, tanto vale portare il totale ad almeno 2 GB. Soprattutto se sei una di quelle persone che tengono aperti contemporaneamente decine di messaggi di posta elettronica, diverse finestre del browser e numerosi programmi, il tutto mentre inviano messaggi istantanei.

In alternativa è possibile aumentare la memoria del computer usando Windows ReadyBoost. Questa funzionalità consente di utilizzare lo spazio di archiviazione disponibile in alcuni supporti rimovibili, ad esempio unità memoria flash USB, per aumentare la velocità del computer. È indubbiamente più semplice inserire un'unità memoria flash nella porta USB piuttosto che aprire il PC e inserirli dei moduli di memoria nella scheda madre. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzare la memoria nel dispositivo di archiviazione per aumentare la velocità del computer.

Verificare la presenza di virus e spyware

Se il PC risulta lento, è possibile che sia stato infettato da un virus o spyware. Questo problema non è comune come gli altri, ma va comunque preso in considerazione. Prima di preoccuparti esageratamente, puoi controllare il tuo PC usando i programmi antispyware e antivirus.

Un sintomo comune di un virus è rappresentato da prestazioni del computer molto più lente del normale. Tra gli altri sintomi vi sono messaggi imprevisti che compaiono sul PC, programmi che si avviano automaticamente o il suono che indica che il disco rigido lavora continuamente.

Gli spyware sono programmi che vengono installati, generalmente senza che l'utente ne sia consapevole, per spiare la sua attività su Internet. Windows Defender e altri applicativi antispyware consentono di verificare se sul computer sono presenti questi programmi. Per ulteriori informazioni, vedere Come stabilire se il computer è infetto da spyware.

Prevenire è sempre meglio che curare e questo vale sicuramente per i virus che possono attaccare il PC. Eseguire sempre un software antivirus e tenerlo aggiornato. Anche prendendo queste precauzioni, però, è possibile che il PC venga infettato. Per ulteriori informazioni, vedere Come capire se il computer è affetto da virus

Controllare la velocità del computer

Se dopo aver provato i suggerimenti forniti finora il computer risulta ancora troppo lento, potresti aver bisogno di un nuovo PC o di aggiornamenti hardware, quali un nuovo disco rigido, una scheda video più veloce o più memoria. Non è necessario cercare di indovinare la velocità del computer, perché Windows consente di misurare e classificare la velocità del PC con uno strumento chiamato Indice prestazioni Windows.

Indice prestazioni Windows classifica il computer sulla base di cinque componenti e assegna ad ognuno un numero, così come un punteggio globale di base. Questo punteggio corrisponde al punteggio parziale del componente le cui prestazioni sono risultate le peggiori.

Attualmente i punteggi di base possono variare tra 1 e 5,9 (non esiste il valore 6,0 o superiore, sebbene Microsoft abbia già intenzione di aumentare queste classifiche in futuro a fronte di un miglioramento dei componenti hardware). Se la classificazione del PC è inferiore a 2 o 3, può essere opportuno valutare la possibilità di acquistare un nuovo PC, anche in base a ciò che si desidera fare con il computer.

Per ulteriori informazioni, vedere Che cos'è Indice prestazioni di Windows?

Disabilitare i servizi che non vengono utilizzati

Questo suggerimento è quello più tecnicamente avanzato. Se non si desidera eseguire operazioni troppo avanzate o complicate, è possibile ignorarlo.

Windows dispone di più di 100 servizi in esecuzione in background con nomi come Agente protezione accesso alla rete e Rilevamento hardware shell. Generalmente, questi servizi vengono avviati quando si avvia il computer e restano in esecuzione fino a quando il computer non viene spento. Alcuni servizi Microsoft protetti non possono essere disabilitati, ma altri possono esserlo. Molte società produttrici di software installano i propri servizi, alcuni dei quali possono essere disabilitati per risparmiare memoria e utilizzo del processore.

Non disattivare un servizio se non sai cosa fa e non sei sicuro che non ti serva. Spiegare cosa fanno questi servizi in Windows non rientra tra gli obiettivi di questo articolo; questo argomento viene trattato diffusamente su numerosi siti Web.

Per l'opinione di Microsoft, scaricare il documento Microsoft Word Servizi in Windows Vista dal sito Web.

Mai rassegnarsi ad andare piano

Per altri consigli, vedere Come migliorare le prestazioni del computer.