Lavorare e giocare: due monitor sono meglio di uno!

Di John Swenson

Se state cercando nuovi modi per migliorare l'utilizzo del computer, una delle voci in cima all'elenco di cose da provare dovrebbe sicuramente essere il collegamento di un secondo monitor. Quando collegate due monitor a un computer, si verificherà un fenomeno particolarmente interessante.

Improvvisamente vi accorgerete che passate molto meno tempo a spostarvi tra file, programmi e messaggi email aperti per trovare quello che vi serve. Quando avrete tutto perfettamente visualizzato davanti ai vostri occhi, vi renderete conto di quanto tempo sprecavate a passare da una finestra all'altra e a cercare questo o quello. A quel punto non potrete fare a meno di domandarvi "Ma come ho fatto fino a oggi con un monitor solo?".

Due monitor e... tanti modi per utilizzarli

Ho conosciuto molte persone che hanno scelto di passare a un doppio schermo, cioè utilizzare due monitor, e nessuna di loro sarebbe disposta a tornare indietro. Alcuni di voi, ne sono certo, penseranno che sia per lo meno stravagante acquistare due monitor per un unico computer, ma se è un po' che non date un'occhiata ai prezzi dei monitor a schermo piatto potreste restare piacevolmente sorpresi scoprendo che i loro prezzi si sono notevolmente ridotti.

Mia moglie non voleva assolutamente che le comprassi un secondo monitor. Questo fino a quando non ha scoperto che aggiungere un altro monitor a schermo piatto da 22" al suo nuovo computer sarebbe costato meno di $ 200! Allora era ancora convinta che avrebbe utilizzato raramente un secondo monitor. Ho insistito e l'ho convinta a provare. E adesso, come prevedevo, utilizza sempre entrambi i monitor, magari per controllare la posta su uno mentre sull'altro finalizza un documento o visita un sito Web.

Io sono uno scrittore e mi capita spesso di tenere aperti due documenti su diversi monitor, di copiare le informazioni da uno all'altro o di accedere a un sito Web su un monitor mentre contemporaneamente continuo a lavorare al mio documento sull'altro. Ormai sono talmente abituato che l'utilizzo di un PC con un solo monitor mi rallenterebbe enormemente.

La scelta di come utilizzare due monitor dipende principalmente da voi, da ciò che fate con il computer e da come preferite lavorare. Qui negli uffici Microsoft le persone utilizzano questa "doppia visualizzazione" soprattutto per controllare la loro posta elettronica su un monitor mentre lavorano su documenti o file su un altro. Spesso mi capita di vedere i programmatori che ruotano un monitor widescreen e lo posizionano in verticale in modo da poter vedere quanta più codifica possibile senza dover scorrere la schermata e nel contempo mantengono l'altro monitor in posizione orizzontale per poter continuare a lavorare con la posta elettronica e tutti gli altri applicativi.

Le possibilità sono praticamente infinite. Ecco qualche suggerimento (ma l'elenco è tutt'altro che completo!) su come utilizzare due monitor:

  • Visualizzare documenti o fogli di calcolo diversi su ciascun monitor. Potete consultarli simultaneamente o trasferire le informazioni da uno all'altro.

  • Visitare un sito Web su un monitor e nel contempo elaborare un messaggio email o un documento sull'altro.

  • Ritoccare foto e video su un monitor, mantenendo aperto sull'altro la cartella contenente foto e video personali.

Alcuni programmi sono persino in grado di "spalmare" i menu su un secondo monitor, se collegato. Si tratta per lo più di programmi con moltissime opzioni e comandi che quindi non possono che beneficiare di un'area di visualizzazione maggiore. Qualche esempio? Pensate ai programmi per il ritocco di foto e video. Alcuni programmi di fotoritocco, ad esempio, vi permettono di visualizzare le opzioni su un monitor e la foto a schermo interno sull'altro.

Doppio monitor = doppio divertimento

Non dovete però pensare che una configurazione con due monitor offra vantaggi solo dal punto lavorativo perché vi rende più efficienti e produttivi. Infatti, può raddoppiare il divertimento. Ad esempio, potete tenere aperta su un monitor la vostra raccolta musicale, mentre esplorate il Web sull'altro. O magari potete giocare su un monitor, mentre controllare la vostra posta o inviate messaggi istantanei sull'altro.

Sono sempre più numerosi i giochi che vi consentono di utilizzare due o addirittura tre monitor. Personalmente, trovo davvero eccezionali quei giochi in cui ci si trova virtualmente all'interno dell'abitacolo di una macchina da corsa e il monitor centrale funge da parabrezza, mentre i monitor ai due lati rappresentano i finestrini laterali.

Meglio un monitor grande o due più piccoli?

Alcuni si domandano se sia meglio utilizzare un monitor veramente grande (ad esempio, un monitor a schermo piatto da 24" o più) o due monitor più piccoli. Direi che la risposta a questa domanda dipende per lo più dal costo, dalle preferenze personali e da come si utilizzano effettivamente i monitor. Per la maggior parte degli utenti, però, ritengo che sia preferibile scegliere due monitor di dimensioni limitate piuttosto che un unico monitor enorme.

Se siete soliti lavorare con fogli di calcolo giganti, probabilmente vi troverete meglio con un monitor molto grande, in grado di visualizzare contemporaneamente un numero maggiore di righe e colonne. Anche i fotografi professionisti adorano i monitor enormi, perché consentono loro di visualizzare le foto in un formato notevole. È indubbio che quasi nessuno desideri visualizzare fogli di calcolo e foto divisi tra più monitor.

Se potessi permettermi un mastodonte da 30", non avrei problemi a utilizzare quello schermo enorme. Ma visto il prezzo, ho preferito scegliere due monitor da 22": molto più convenienti e comunque in grado di garantirmi uno spazio di lavoro notevole.

Fate attenzione ai monitor che decidete di abbinare. Io ho provato a utilizzare un monitor da 22" e uno da 23" con una risoluzione leggermente maggiore. Ma la differenza in termini di dimensione e risoluzione, per quanto minima, mi dava talmente fastidio che dopo pochissimo ho restituito il monitor da 23" e sono tornato sui miei passi con due monitor identici da 22". Preferisco che tutti gli elementi abbiano esattamente la stessa dimensione su entrambi i monitor. Magari a voi queste differenze non danno alcun fastidio, ma questo è sicuramente un aspetto da valutare prima di scegliere i vostri monitor.

Verifica delle porte video

Alcuni pensano che collegare due monitor in modo che funzionino senza problemi sia un'impresa ardua. Niente di più falso! Tutto ciò che vi serve è una scheda video adatta in un PC con Windows 7. La maggior parte dei nuovi PC dispone di una scheda video con due porte video DVI e praticamente tutti i moderni monitor a schermo piatto dispongono di una porta DVI compatibile. Su alcuni monitor e schede video è anche possibile trovare una porta VGA.

Immagine di porte VGA e DVI
Porte VGA e DVI

Se avete una scheda video con due porte, generalmente potete collegare due monitor, ognuno alla porta corrispondente. Date un'occhiata al retro del PC per individuare le porte video e collegate il cavo di ciascun monitor alla porta corrispondente. Queste porte si connettono direttamente alla scheda video.

Per collegare un cavo DVI a una porta VGA o viceversa potreste aver bisogno di un adattatore. Anche qui, nessun problema, perché questi adattatori costano poco e sono facili da trovare. Prima di acquistarli, però, controllate che non siano già inclusi nella confezione del computer o della scheda video.

Certo, esiste la possibilità, per quanto remota, che il vostro PC disponga di una sola porta video e in questo caso probabilmente la soluzione migliore è sostituire la scheda video con una nuova scheda con due porte DVI. Una nuova scheda video è uno dei migliori regali che possiate fare al vostro computer, in quanto non vi offre solo un'altra porta, ma molto di più, soprattutto se altrimenti il vostro PC utilizzerebbe la grafica integrata, generalmente inferiore rispetto a una scheda video dedicata.

Anche nel caso che il vostro computer disponga di una sola porta video, tenete presente che alcuni produttori di PC includono cavi monitor personalizzati in grado di suddividere il segnale proveniente da una porta e di inviarlo a due diversi monitor. Ciò significa che potreste non aver bisogno di due porte sulla scheda video.

Aggiunta di un altro monitor a un portatile

Dal momento che ogni portatile dispone di uno schermo integrato, è sufficiente collegare un solo monitor per disporre di una configurazione con due monitor. E questa operazione è estremamente semplice perché la maggior parte dei portatili dispone di una porta video. A differenza di quanto accade sui PC, però, non succede spesso che su un portatile siano disponibili due porte video. È sufficiente collegare un monitor alla porta DVI o VGA perché Windows 7 lo rilevi automaticamente. Come illustrato in precedenza, per collegare un cavo DVI a una porta VGA o viceversa, potreste aver bisogno di un adattatore.

Quando lavoro alla mia scrivania, collego un monitor al mio portatile e poi, quando devo portare il portatile con me, non devo far altro che scollegare il monitor aggiuntivo. Non dovete nemmeno modificare le impostazioni di Windows!

Elenco a discesa con le opzioni per Più schermi
Il menu Più schermi viene visualizzato solo quando Windows rileva più di un monitor collegato al PC.

Con Windows 7 tutto è più facile

Quando collegate due monitor a un PC desktop o un monitor a un portatile, Windows 7 rileva automaticamente ciascun nuovo monitor e visualizza una serie di opzioni di visualizzazione. Ecco quelle tra cui potete scegliere:

  • Estendi questi schermi. Il desktop viene "allargato" in modo da coprire l'area di entrambi i monitor ed è possibile trascinare gli elementi da uno schermo all'altro. Questa è l'impostazione predefinita ed è la modalità più diffusa per l'utilizzo di due monitor.

  • Duplica questi schermi. La stessa immagine del desktop viene visualizzata su entrambi i monitor. Questa è l'impostazione predefinita per il portatile. Questa impostazione è utile quando, nel corso di una presentazione, il portatile è connesso a un proiettore o a un monitor di grandi dimensioni.

  • Mostra desktop solo per 1. Questa è l'impostazione utilizzata più spesso con un portatile se si desidera che lo schermo del portatile resti vuoto dopo che il computer è stato collegato a un monitor esterno.

Per trovare queste opzioni, fate clic sul pulsante Start Immagine del pulsante Start, Pannello di controllo, digitate "schermo" nella casella di ricerca e quindi selezionate Connetti ad uno schermo esterno in Schermo. Per ulteriori informazioni, vedete Spostare le finestre tra più monitor.

Scopritelo voi stessi...

A questo punto sapete come connettere due monitor al vostro PC in modo da rendere più efficiente il vostro lavoro e divertente il tempo libero che passate al computer. Ma ricordatevi che non c'è niente di meglio della pratica per scoprire tutti i vantaggi che questa configurazione ha in serbo per voi. E allora che aspettate? Prendete un altro monitor e collegatelo!

Informazioni sull'autore

Foto dell'opinionista John Swenson

John Swenson è uno scrittore che fa parte del team Windows in Microsoft. Nel corso della sua lunga (12 anni!) collaborazione con Microsoft, si è occupato degli argomenti più disparati, dalle interviste ai tecnici esperti alla divulgazione di informazioni su Windows per gli utenti meno preparati. Prima di questo incarico, aveva lavorato come reporter esperto in economia e tecnologia per giornali e riviste del settore.



Vuoi commentare l'articolo? Immetti il tuo feedback usando lo strumento in basso (la casella dei commenti verrà visualizzata dopo che avrai fatto clic su uno dei pulsanti). Ricordati che l'opinionista leggerà sicuramente il tuo commento, ma non potrà risponderti personalmente a causa dei numerosi feedback che riceve.